Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10), "Sei dove sussulta il cuore" (settembre 2017).

I miei libri

I miei libri

giovedì 8 novembre 2012

Stefano Iezzi ci racconta la storia dell'amore intenso tra due "anime appassionate".

Stefano Iezzi non ha paura di parlare dell'amore in "toni forti", che sono solo, d'altronde, un modo per riflettere realisticamente l'amore come tutti lo viviamo. Intensamente. Nel trascriverlo, l'amore spesso si perde nel romanticismo, nei meandri del vago, a volte nella filosofia, e tende a perdere quella squisita intensità con cui invece lo si vive e lo si assapora.
Questo conduce il romanzo d'esordio di Stefano, "Le Stanze delle Anime Carmìni", a definirsi un sentimentale erotico, ma come tende a precisare lo stesso autore, non solo, appunto, un romanzo erotico. 
Ecco di seguito la nostra conversazione!


  • Benvenuto Stefano! Oggi parliamo del tuo libro "Le Stanze delle Anime Carmìni". Si tratta della tua prima pubblicazione? 

Si, sono alla mia prima pubblicazione. E ne sono orgoglioso. 

  • Come sei arrivato alla casa editrice "MonteGrappa Edizioni"? 

Tramite un concorso letterario: "Un fiorino", organizzato dal comune di Monterotondo (Rm). Sono arrivato tra i finalisti e ho avuto il piacere di incontrare un editore che ha creduto nelle mie capacità. 

  • Quindi quello di pubblicare era un tuo sogno più o meno da sempre? Qual è stata la tua reazione quando hai appreso la bella notizia dal tuo editore? 

Sono rimasto molto soddisfatto. Sentivo che la mia opera meritava di avere una possibilità. Ciò che ho voluto trasmettere è un messaggio importante e di speranza. 

  • Ce ne vuoi parlare un po'? So che si tratta di un romanzo dalle "tinte molto forti", un sentimentale erotico. Che cosa ci puoi raccontare? 

Potrei dirti che ho scelto di narrare la nascita di un'intensa storia d'amore; una passione coinvolgente e totalizzante sullo sfondo di una Venezia suggestiva, in una notte di Carnevale. Queste due anime, completamente diverse nel loro modo di intendere l'amore, affronteranno un percorso reale e, al tempo stesso, esistenziale alla ricerca di un sentimento perfetto nella sua umanità.
Stefano ed Emanuela, si ameranno con il corpo, la mente, il cuore e l'anima. E la loro apparente diversità, sarà colmata lentamente, a seguito degli incontri bizzarri, folli, dolorosi o terrificanti che faranno durante il loro percorso nel sontuoso edificio.
È un romanzo che parla di anime. Delle tante anime che, a modo loro, cercano di dare un senso al vuoto esistenziale che si portano dentro.
Anime appassionate, che bruciano in frangenti di esplosione dei sensi, ma anche costrette ad affrontare i drammi del passato e gli interrogativi della coscienza.
Insomma, solo in parte è un romanzo erotico molto esplicito. È soprattutto la prorompente forza di un amore che lotta per vivere a dispetto di ogni difficoltà. 

  • Posso chiederti se c'è qualche elemento autobiografico nel tuo libro? A che cosa è dovuta principalmente la scelta di raccontare la storia di un amore intenso? 

È sicuramente autobiografico, nella misura in cui ho messo nero su bianco le emozioni e le sensazioni vissute con la donna più importante della mia vita. Le situazioni descritte, invece, sono frutto, in parte, della mia fantasia.
La scelta di raccontare un amore così intenso, nasce dalla difficoltà personale di comprendere quegli autori che censurano le manifestazioni esteriori di un così forte sentimento. Spesso ci si nasconde dietro le ferree logiche della moralità e della riservatezza. Ma cosa c'è di più bello di due persone che si amano totalmente? Perché nascondere la massima espressività di due anime che si fondono alla ricerca della perfetta unità?
Sono altre le cose che andrebbero censurate: i sentimenti negativi di cui è capace l'essere umano. 

  • Sì Stefano, direi che non c'è assolutamente nulla di sbagliato o di amorale nel raccontare l'amore così com'è e così come, d'altronde, lo viviamo. In una nuova prova letteraria, scriveresti sempre un romanzo che parla d'amore o ti piace anche sperimentare e spaziare tra generi letterari differenti? 

In verità, ho già un'altra idea in testa. Sarà in ogni caso una storia d'amore, sui generis, e narrata in maniera particolare. Sarà una storia più delicata e poetica, ma tremendamente forte nell'intensità dell'amore vissuto dai protagonisti.
Per il resto, adoro spaziare con la mente e ho messo in conto di confrontarmi anche con generi radicalmente diversi. Per esempio, il giallo o il thriller. 

  • Quando è stato pubblicato il tuo libro? Hai trovato un pubblico interessato? La tua casa editrice ti aiuta nella promozione? 

Sono stato pubblicato il 20 ottobre, quindi da poco. Finora ho avuto il piacere di ricevere commenti molto positivi, soprattutto tra un pubblico femminile over 30. Penso, infatti, che i temi trattati e la profondità della storia narrata(che non può essere approcciata con l'idea che sia solo un racconto erotico), lo rendano più apprezzabile da parte di un pubblico maturo, attento e con un vissuto alle spalle che consenta di cogliere la complessità della trama.
Non per questo, però, i giovani non lo apprezzeranno. Anzi, mi auguro che vi si accostino con buon senso e capacità di riflessione.
L'editore, per il momento, mi aiuta come può. È una piccola realtà che non può di certo mettere in campo i mezzi a disposizione delle grandi case editrici. Spero che il futuro mi riservi una visibilità più ampia a livello nazionale. 

  • Penso sia quello che ci proponiamo un po' tutti, Stefano, e te lo auguro fortemente. Che significato ha il titolo del tuo libro? 

È un romanzo che parla di anime: innamorate, folli, impaurite, coraggiose e chi più ne ha più ne metta. Anime carmìni, come il rosso intenso della passione e del sangue. Le stanze, invece, rappresentano le differenti scelte di vita che si possono compiere; le direzioni che ognuno di noi può prendere durante il proprio percorso di crescita personale. 

  • Oltre alla scrittura, hai altre passioni che ti caratterizzano? Prima di concludere la nostra conversazione ti va di parlarci anche un po’ di te, per conoscerti al di là della scrittura? 

Le passioni per la lettura e la scrittura sono preponderanti. In generale posso dirti che amo l'arte in tutte le sue espressioni. La bellezza che un artista riesce a trasmettere con la sua genialità è esaltante! E poi la mia musa ispiratrice scrive poesie!
Sono dotato di una spiccata curiosità verso la vita. Perciò amo dilettarmi in tutto ciò che può capitarmi di incontrare nel mio viaggio. Di solito, acquisto sempre qualcosa da ogni rapporto interpersonale: un hobby, uno stile di vita. 
Mi piace, in definitiva, reiventarmi costantemente, arricchendo il mio bagaglio di conoscenze.
Che altro dirti di me? Sono un avvocato mancato (per le difficoltà che lacerano le giovani leve e per l'aridità che un ambiente del genere mi ha trasmesso), un mediatore civile che cerca sempre di trovare la soluzione più adatta per tutti e un amministratore di condominio....e naturalmente uno scrittore! 

  • Complimenti Stefano, e infine ti chiedo se hai già organizzato presentazioni letterarie o se hai intenzione di organizzarne... E in generale come intendi muoverti per la promozione del tuo libro? 

Grazie Simona. La mia prima presentazione è avvenuta il 20 ottobre presso la libreria Mondadori di Monterotondo (Rm). Di sicuro ne organizzerò altre, a Roma o in altre città, se dovessi riscontrare un certo successo di pubblico.
Per il momento, mi muovo come tutti gli scrittori esordienti: social network, recensioni su siti o riviste specializzate e il classico, ma indispensabile passaparola. 

  • Benissimo Stefano, sono contenta di averti avuto "ospite" sul mio blog e di aver conosciuto il tuo libro. In bocca al lupo per ogni cosa!


____________________

Per contattare l'autore:

- link alla pagina FB del romanzo;
- link al sito della casa editrice [per acquistare una copia del romanzo, è sufficiente compilare il form online con i propri recapiti, il testo arriverà entro due tre giorni a spese dell'editore]. 



Simona




____________________
Per rispondere a un'intervista, scrivimi: alamuna@gmail.com



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) Amazon (3) amore (5) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (2) Anteprime di libri (26) Antonietta Agostini (1) Arredamento e idee casa (1) arte (32) Artesottoilsole (1) Articoli (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (91) autori emergenti (32) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (3) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) Booktrailer (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) Candele (1) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Citazioni (1) Città (6) Città del Libro 2012 (2) Come fiocchi di neve (1) community (1) concorsi (5) Copertine di libri (1) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (135) cose strane (5) creatività (9) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (87) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (7) Emily Dickinson (1) estate (1) Estratti (2) eventi (7) Facebook (2) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (6) fotografie (36) Giardini fioriti (2) giochini (5) Giornale di Puglia (1) Giveaway (17) Gli angeli non hanno memoria (1) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (141) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (9) Inglese (1) Insegnamento (3) Inside Out (1) interviste (65) Inverno (1) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) lavoro (1) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (4) Lecce (3) Lecceprima (1) leggere (7) Leonid Afremov (3) Letteratura (7) lettura (5) Lezioni di arabo (2) libri (154) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Mai baciare il tuo ex (1) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (10) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Narcissus (1) Natale (8) Neve di Praga (1) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (37) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (52) Parchi (1) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) Pollice verde (1) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (77) promozioni (1) propositi di vita (41) psicologia (1) pubblicare (70) pubblicità (28) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (42) ricordi (11) riflessioni (54) risate (6) romanzi (11) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scatti (2) Scrittura (10) scrivere (57) Scuola (6) Segnalazioni (26) Sei dove sussulta il cuore (13) Self-publishing (1) Sentimenti (1) Shaila (1) Simona Giorgino (26) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) StreetLib (1) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) The Pink Cafè (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (5) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) Verde (2) viaggi e partenze (20) video (7) vita (19) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog