Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10).

lunedì 28 maggio 2012

Sostenere gli scrittori esordienti?

Quant'è importante sentirsi appoggiati e sostenuti quando si pubblica un libro, per un esordiente? Lo è tantissimo, non mi sembra di dire una novità. 
Perché chi ha già altre pubblicazioni alle spalle, con ogni probabilità ha anche una cerchia di lettori che conoscono già il suo nome. Chi pubblica per la prima volta, invece, non può contare su questa opportunità. Si confronta con il nulla, fa un salto nel buio e spesso lotta per un po' di visibilità.
Quando le persone mi sostengono, quando si interessano al mio libro, nonostante io non sia nessuno, nonostante questa sia la mia prima pubblicazione, mi rendono una ragazza felice
Gli esordienti vanno sostenuti perché hanno bisogno di essere conosciuti un po'. Non in tutti gli esordienti si nasconde un vero talento, ma è pur sempre necessario scoprirlo, leggendoli. Se uno ha talento, prima o poi farà un po' di strada, altrimenti resterà allo stadio dell'esordiente. E non è neppure la fine del mondo.
A me capita di sostenere spesso gli autori esordienti. L'ho fatto anche quando ancora non ero una di loro. Sono spesso stata sensibile nei loro confronti, ho comprato i loro libri perché avevo voglia di sostenerli e di leggere le loro opere prime e quando pubblicano ancora è una cosa fantastica, è bello scoprire in cosa, eventualmente, sono cambiati, che passi avanti abbiano fatto. Non mi sono vista spesso ricambiare, è vero, da quegli autori esordienti a cui io ho dato il mio contributo, non tanto economico quanto morale, e questo mi fa capire quanto la cosa sia a volte tristemente a senso unico e quanto non tutti siano realmente sensibili nei confronti degli autori che pubblicano per la prima volta, affacciandosi inesperti e soli sul difficile mondo dell'editoria. Il fatto è che quando sei anche tu nella stessa situazione, quando anche tu sei un esordiente e hai appena pubblicato un libro che nessuno conosce, capisci davvero, provandolo sulla tua pelle, quanto è importante e gratificante sentire tutto il loro sostegno. 
Fortunatamente, torno a dire, c'è chi sente una profonda sensibilità nei nostri confronti e credo che oggi la cosa si stia anche diffondendo di più, noto sempre più persone interessate alla lettura di autori nuovi, persone che, accanto al bestseller di sempre, acquistano magari anche il libro di un perfetto sconosciuto, è una pratica che probabilmente - questo almeno da ciò che ho potuto notare in giro per il web - sta prendendo piede, forse perché stanno appunto aumentando gli autori emergenti (in concomitanza con l'aumento delle piccole case editrici che sfornano un libro dopo l'altro! :P) ed è soltanto grazie a queste persone se uno scrittore emergente può contare su un numero accettabile di lettori che contribuiscono, ognuno nel suo piccolo, ad aprirgli uno spiraglio sul futuro.
Be', leggerci non è affatto tempo perso! Gli autori emergenti possono insegnare tanto quanto autori già affermati. Credo sia giusto dar loro l'opportunità di farsi conoscere. Tanto se il talento non c'è, prima o poi qualcuno li fermerà!


Chi ti sostiene nonostante non sappia chi tu sia, chi ti sostiene spendendo qualche euro per comperare il tuo libro che rappresenta un vero salto nel buio, chi viene attratto dal tuo testo per il titolo, per la sinossi o magari per la copertina e non si sofferma sul nome della casa editrice che non è la Mondadori, ecco, essi hanno tutta la mia più profonda gratitudine. E' a loro che oggi dico GRAZIE, un grazie infinito per l'interesse e perché, in un modo e nell'altro, ci concedono una POSSIBILITA'


Simona Giorgino



4 commenti:

  1. E' sempre più difficile oggi farsi notare, e ringrazio chi perde il tempo a cercare i veri talenti che ci sono in giro... Abbiamo bisogno della qualità!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li ringrazio anch'io, e in fondo non è tempo perso, da ogni cosa si può trarre insegnamento!
      Baci :)

      Elimina
  2. beh ultimamente stai scrivendo così tante recensioni... anche questo è un ottimo modo per sostenere gli autori emergenti!! anche io piano piano voglio fare cosi... anche se forse per ora ho una velocità di lettura troppo lenta :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche questo è un modo per sostenerli. Ho un occhio particolare per gli scrittori emergenti, ora che sono una di loro ancora di più ;)). Grazie, magari presto leggerò qualche tua recensione, allora! Ciao!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) amore (4) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (1) Anteprime di libri (25) arte (32) Artesottoilsole (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (85) autori emergenti (27) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (2) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Città del Libro 2012 (2) community (1) concorsi (5) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (132) cose strane (5) creatività (7) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (86) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (3) Emily Dickinson (1) Estratti (2) eventi (6) Facebook (1) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (4) fotografie (32) giochini (5) Giveaway (16) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (136) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (8) Inglese (1) Insegnamento (2) Inside Out (1) interviste (64) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (3) Lecce (2) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (6) Lezioni di arabo (2) libri (137) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (5) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Natale (7) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (34) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (48) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (76) propositi di vita (39) psicologia (1) pubblicare (68) pubblicità (27) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (39) ricordi (9) riflessioni (52) risate (6) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scrittura (4) scrivere (53) Scuola (4) Segnalazioni (25) Shaila (1) Simona Giorgino (13) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (3) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) viaggi e partenze (19) video (6) vita (15) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog