Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10), "Sei dove sussulta il cuore" (nuovo romanzo, settembre 2017).

domenica 20 maggio 2012

Recensione di "In viaggio con te", Nadia Boccacci, Butterfly Edizioni


“In viaggio con te” narra dell’amicizia tra Vale e Linda, nata tra i banchi della scuola elementare e destinata a diventare profondamente unica nella vita di entrambe. Si susseguono estati e inverni trascorsi in compagnia dell’altra, in una storia che parla d’amicizia attraverso gli episodi che l’hanno segnata. Dei sentimenti, l’autrice, Nadia Boccacci, ci parla con piena consapevolezza, arricchendo ogni singolo momento dell’intimità che giace nei suoi personaggi. Personaggi vivi, dunque, in tutto e per tutto, descritti con minuzia e con voglia di comunicare. Nulla è lasciato al caso, tutto deve arrivare dritto al cuore.
La Boccacci, in questo suo secondo romanzo, edito dalla Butterfly Edizioni, ci lascia penetrare all’interno della storia in maniera graduale, delicatamente, ci lascia assaporare ogni singolo momento e toccare ogni singolo mattone che costruisce la storia. E così osserviamo ora due bambine che giocano su robuste altalene, ora due donne alle prese con i primi amori, o con gli esami universitari. Ed è proprio a quest’altezza, a un’età giovanissima, che Linda perde la vita, portata via da un cancro. E l’autrice, sin dal principio, non ce lo nasconde. Condivide con noi ogni istante e non intende lasciarci in balia dello smarrimento. Tutto ha un senso, ogni tassello si unisce all’altro, dando forma a un grande mosaico, chiaro e nitido. Le gioie condivise negli anni si alternano abilmente alle sofferenze legate alla fase dell’addio, quando Linda è costretta in un letto d’ospedale a combattere contro una malattia che non l’abbandonerà, creando così un quadro perfettamente chiaro, dandoci a sapere un po’ del presente e un po’ del passato, concedendoci la possibilità di vagare con la mente nel tempo, indietro e avanti, di unire gli eventi, noi lettori onniscienti, non tenuti all’oscuro.
L’ombra della morte, che grava sull’intera narrazione, dal momento che ne veniamo a conoscenza sin dal primo capitolo, non pesa. La leggerezza, la delicatezza e la scorrevolezza del linguaggio e delle descrizioni ce la rendono perfino accettabile. Un’amicizia profonda che, come un ciclo perfetto, si conclude.
Eppure Vale non riesce ad accettarlo, non nel suo inconscio. Il lutto, la perdita, la separazione, i primi attacchi di panico. Abbandonare l’università, vivere nel buio, in un senso di smarrimento che rende privi di punti fermi e di direzioni. Poi la luce, di nuovo, che arriva inaspettatamente. Rialzarsi da terra, dopo aver toccato il fondo, rende la gioia ritrovata ancora più preziosa. Linda vivrà per sempre nel suo ricordo, perché così è giusto che sia. Un ciclo perfetto che si conclude.
Un libro commovente e incoraggiante, che insegna l’importanza di saper pronunciare il nome del caro defunto come si pronuncia qualsiasi altro nome: con serena accettazione.
   

Recensione a cura di
Simona Giorgino



 __________________________________
Per saperne di più, clicca qui.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) amore (5) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (1) Anteprime di libri (26) Arredamento e idee casa (1) arte (32) Artesottoilsole (1) Articoli (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (88) autori emergenti (30) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (2) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Città (6) Città del Libro 2012 (2) community (1) concorsi (5) Copertine di libri (1) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (135) cose strane (5) creatività (9) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (87) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (5) Emily Dickinson (1) estate (1) Estratti (2) eventi (7) Facebook (2) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (4) fotografie (33) Giardini fioriti (2) giochini (5) Giornale di Puglia (1) Giveaway (17) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (138) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (8) Inglese (1) Insegnamento (3) Inside Out (1) interviste (65) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) lavoro (1) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (3) Lecce (3) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (6) lettura (2) Lezioni di arabo (2) libri (146) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (10) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Narcissus (1) Natale (7) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (37) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (52) Parchi (1) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) Pollice verde (1) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (77) propositi di vita (41) psicologia (1) pubblicare (70) pubblicità (28) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (39) ricordi (11) riflessioni (53) risate (6) romanzi (8) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scrittura (8) scrivere (57) Scuola (6) Segnalazioni (26) Sei dove sussulta il cuore (9) Self-publishing (1) Sentimenti (1) Shaila (1) Simona Giorgino (21) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) StreetLib (1) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) The Pink Cafè (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (4) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) Verde (2) viaggi e partenze (20) video (6) vita (19) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog