Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10), "Sei dove sussulta il cuore" (settembre 2017).

I miei libri

I miei libri

domenica 6 marzo 2011

Idee sposa

La seconda lezione sull'alfabeto arabo è pronta, ragazzi, in tutto e per tutto. Solo che il video non vuole saperne di caricarsi. Dovrò inventarmi artefici in grado di farmi realizzare il mio intento. Sono informaticamente limitata, ma sono certa che in qualche modo riuscirò a fare. Nei prossimi giorni, oramai.

Intanto mi godo un pò di Sophie Kinsella e qualche pensiero sugli abiti da sposa. Sto leggendo I love shopping in bianco (quando Rebecca si sposa), quindi l'argomento ci sta. Poi su un altro blog ho trovato una proposta di abito da sposa e mi sono ritrovata a chiedermi: "E a me che abito piacerebbe?". Ed è stata la prima vera volta in cui ho immaginato il mio abito da sposa nella mente. Tranquilli tutti, ragazzi, non mi sto sposando! Ma penso che, in fin dei conti, a tutte capiti almeno una volta nella vita (più di una volta, direi) di immaginare come staremmo nel nostro potenziale abito da sposa! Ebbene: io parto da oggi!
Beh, il mio me lo immagino bellissimo (tutte se lo immaginano così, sfido io, ovviamente quello che piace a noi è sempre bello per noi!).
Nella mia mente è così: corpetto strettissimo - di quelli che ti fanno le tette grosse anche se non le hai davvero così - e possibilmente brillantissimo (magari con brillanti argentei). Il pizzo è d'obbligo (un bel tipo di pizzo, non troppo antiquato possibilmente). Sotto il corpetto, l'abito non dev'essere per nulla nè corto nè stretto. Voglio un abito che caschi largo (e lungo fino ai piedi ovviamente), largo quanto basta (non intendo un abito uscito da un cartone animato della Walt Disney, o tipo quelli da balli alla Cenerentola). Poi, senza sapere perfettamente quello che sto dicendo, probabilmente indosserei dei guanti in pizzetto. Si, aggiudicato: vada per guanti bianchi in pizzetto. O forse lisci di seta?
I capelli, beh, si potrebbero fare delle belle acconciature sui miei ex capelli lunghissimi, senza dubbio, e dato che non li taglierò mai più così corti, m'immagino che in un eventuale matrimonio potrei avere i capelli lunghi e potrei permettermi di combinare qualche acconciatura da urlo. I capelli sono l'ultimo dei problemi, per bacco! Bisogna pensare all'abito, piuttosto!
Spero, inoltre, di non dover indossare il velo, di quelli lunghi e da film. O è obbligatorio? O_o Non lo voglio proprio.
Sarebbe, tra le altre cose, necessario un copri spalle, suppongo, delle maniche in pizzetto, boh, qualcosa di quel genere, per celare le mie tette finte grosse alla vista del sacerdote.
Il bouquet! Oh, il bouquet è verameeente l'ultimo dei pensieri, ma bisogna spendere qualche parolina anche lì, ché alla fine finisce per essere parte dell'abbiglio generale. Lo vorrei di roselline rosse, posso? Tutto rosso. Boh. Sto dicendo tanto per dire, in verità. Non m'importa del bouquet. L'importante è che si distacchi da me, dal mio abito, e che non tiri troppo verso il bianco.
Insomma, nella mia mente l'abito da sposa dei sogni è in un modo. Poi vado a girare in Internet e che vi trovo? Di tutto e un pò. Ve ne faccio vedere una breve sfilata, poi tirerete le vostre conclusioni.








Mmmm. No ragazzi. Non ci siamo. Su Internet non si trova poi tantissimo. Ma sfido io, una che si deve sposare saprà dove andare a girare. Quindi, chi non si deve sposare (non ancora, per lo meno!), può pure limitarsi a qualche povera pagina web.
Ci sono dettagli interessanti negli abiti quassù, ad ogni modo, molto interessanti, ma tra quelli non c'è ancora il mio abito da sposa. Gli somigliano, nella forma, più o meno! Carini, comunque, eh?

E infine, per distoglierci dal pensiero "abito da sposa", ho trovato un vestitissimo interessante! In poche parole, ne voglio uno simile, per l'estate!

2 commenti:

  1. Laura Aikido6 marzo 2011 21:25

    Ah, cosi' cominci a pensarci, eh ;) ? .... Comunque : il secondo è proprio carino.... gli altri sono un po' troppo.... non so come dire, forse un po' troppo "classici" per i miei gusti.I capelli li lascerei sciolti.... (che poi, è quello che ho fatto io, li ho solo "domati" un po', almeno quel giorno.. :)...)
    Il vestito verde è bellissimo !

    RispondiElimina
  2. Mmm, si, hai ragione, sono parecchio "classici". Forse opterei io stessa per qualcosa del genere, qualcosa di classico, insomma abiti larghi, pizzetto, un bel corpetto... per intenderci.
    Comunque il verde è il più bello tra tutti, qui! :) Lo devo assolutamente avere!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) Amazon (2) amore (5) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (2) Anteprime di libri (26) Antonietta Agostini (1) Arredamento e idee casa (1) arte (32) Artesottoilsole (1) Articoli (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (90) autori emergenti (31) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (3) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) Booktrailer (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) Candele (1) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Citazioni (1) Città (6) Città del Libro 2012 (2) Come fiocchi di neve (1) community (1) concorsi (5) Copertine di libri (1) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (135) cose strane (5) creatività (9) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (87) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (7) Emily Dickinson (1) estate (1) Estratti (2) eventi (7) Facebook (2) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (6) fotografie (36) Giardini fioriti (2) giochini (5) Giornale di Puglia (1) Giveaway (17) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (140) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (9) Inglese (1) Insegnamento (3) Inside Out (1) interviste (65) Inverno (1) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) lavoro (1) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (4) Lecce (3) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (7) lettura (4) Lezioni di arabo (2) libri (153) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Mai baciare il tuo ex (1) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (10) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Narcissus (1) Natale (8) Neve di Praga (1) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (37) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (52) Parchi (1) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) Pollice verde (1) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (77) promozioni (1) propositi di vita (41) psicologia (1) pubblicare (70) pubblicità (28) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (41) ricordi (11) riflessioni (54) risate (6) romanzi (10) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scatti (2) Scrittura (10) scrivere (57) Scuola (6) Segnalazioni (26) Sei dove sussulta il cuore (13) Self-publishing (1) Sentimenti (1) Shaila (1) Simona Giorgino (26) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) StreetLib (1) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) The Pink Cafè (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (5) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) Verde (2) viaggi e partenze (20) video (7) vita (19) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog