Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10), "Sei dove sussulta il cuore" (nuovo romanzo, settembre 2017).

venerdì 4 marzo 2011

La regina della casa

La regina della casa è facilmente rientrato nella mia classifica dei "libri preferiti". Come tutti quelli della Kinsella, del resto.
Ma ha uno spirito umoristico eccellente! Una storia magnifica, eccezionale, divertente! E'... geniale!
La kinsella sa come conquistare il pubblico, sa come far sorridere, sa come puntare dritto al cuore della gente, sa essere "commerciale", e non lo riterrei un aspetto negativo, anzi! Essere commerciale, in fin dei conti, altro non è che avere la netta capacità di attirare più pubblico possibile. Insomma, vuol dire piacere!
Una protagonista straordinaria ed una storia instancabilmente gradevole!

Dài, vediamo insieme un pò di trama!
Samantha, un affermato avvocato che sta per diventare socio del più importante e noto studio legale di Londra, per un evento spiacevole è costretta ad allontanarsene, travolta da uno scandalo. Con la mente in subbuglio e ancora sconvolta, fugge da Londra per ritrovarsi casualmente nella casa dei signori Geiger, i quali sono in attesa di una candidata al posto di governante. Per un simpatico equivoco e per la sua situazione disastrosa, Samantha si ritrova quasi impercettibilmente ad accettare un lavoro che non ha mai svolto in vita sua: quello di governante. Un quadro davvero molto divertente, in cui la ragazza si ritrova a scoprire per la prima volta in vita sua anche le cose più banali della vita domestica, come usare un ferro da stiro o a cosa serve un aggeggio da cucina, come stirare una camicia o come sbrigarsela ai fornelli. Questo quadro è completato dalla nascita di un amore, immancabile nei romanzi della Kinsella, e dalla necessità, ad un certo punto, di chiedersi quale davvero sia la propria strada: tornare indietro, inseguendo nuovamente la propria carriera di avvocato, una carriera felice dal punto di vista economico ma che non le promette tempo libero e possibilità di viversi davvero la vita, oppure l'altra alternativa, restare, continuare ad essere una domestica, ma potersi vivere la vita, poter apprezzare le piccole cose di tutti i giorni, avere il week-end libero e vivere pienamente il suo amore. Ed è emblematicamente in una stazione, di fronte a due binari che si incrociano e su cui sono in partenza due treni che vanno nelle direzioni opposte, che Samantha prenderà la sua decisione.

Ho imparato a sorridere e a sperare insieme alla protagonista dalla prima all'ultima pagina e, per me, questo libro è stato una compagnia troppo piacevole! E non esito a iniziare subito la lettura di un altro libro della Kinsella, stavolta uno degli I love shopping che mi era sfuggito! ;)


5 commenti:

  1. Laura Aikido4 marzo 2011 18:47

    Hai visto che carino :) ? E' proprio simpaticissimo (poi diciamo che per alcuni versi mi ci rivedo abbastanza... ;) ... non sono molto brava come donna di casa !)

    RispondiElimina
  2. Veramente carino! Mi ci rivedo assai anche io ;)!

    RispondiElimina
  3. Ciao carissima!Ho sfogliato il tuo blog e devo dire che ho trovato post molto interessanti, come questo!Per noi scrittori dilettanti, che non scrivono per lucro, ma scrivono per passione, lo scopo non è commerciale ma come dici tu, lo scopo è di arrivare al cuore della gente;almeno per me è così:raccontare le emozioni del cuore che possono essere negative o positive.
    "NEL MARE DELLA VITA..LE EMOZIONI NASCONO DAL CUORE E PERCORRONO I MEANDRI DELL'ANIMA, PER DONARE LA LUCE DI UN SORRISO"
    Ciao carissima ti abbraccio! Un sorriso da cuore a cuore....

    RispondiElimina
  4. Hai proprio ragione!
    Se ti va, dato che ho visto che ti piace scrivere, ho anche postato qualche mia poesia e qualche mio raccontino! :) Ed io verrò volentieri a leggerti sul tuo blog! ;) a prestissimo!

    RispondiElimina
  5. Ciao cara,ho postato nel mio blog-libro la poesia "PUOI DIRMI?, L'ho trovata molto bella e profonda, grazie un abbraccio e un sorriso

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) amore (5) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (1) Anteprime di libri (26) Arredamento e idee casa (1) arte (32) Artesottoilsole (1) Articoli (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (88) autori emergenti (30) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (2) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Citazioni (1) Città (6) Città del Libro 2012 (2) community (1) concorsi (5) Copertine di libri (1) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (135) cose strane (5) creatività (9) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (87) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (5) Emily Dickinson (1) estate (1) Estratti (2) eventi (7) Facebook (2) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (4) fotografie (33) Giardini fioriti (2) giochini (5) Giornale di Puglia (1) Giveaway (17) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (138) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (8) Inglese (1) Insegnamento (3) Inside Out (1) interviste (65) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) lavoro (1) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (3) Lecce (3) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (6) lettura (2) Lezioni di arabo (2) libri (146) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (10) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Narcissus (1) Natale (7) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (37) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (52) Parchi (1) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) Pollice verde (1) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (77) propositi di vita (41) psicologia (1) pubblicare (70) pubblicità (28) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (39) ricordi (11) riflessioni (54) risate (6) romanzi (8) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scrittura (9) scrivere (57) Scuola (6) Segnalazioni (26) Sei dove sussulta il cuore (9) Self-publishing (1) Sentimenti (1) Shaila (1) Simona Giorgino (22) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) StreetLib (1) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) The Pink Cafè (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (4) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) Verde (2) viaggi e partenze (20) video (6) vita (19) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog