Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10).

mercoledì 17 luglio 2013

"Fai bei sogni", di Massimo Gramellini

Conoscevo Gramellini solo di nome e non avevo ancora letto nessuno dei suoi libri. Quando ho preso in mano "Fai bei sogni" e ho incominciato a leggere le prime parole, non sono più riuscita a staccarmi: dritta fino alla fine.
E' stato uno di quei libri che leggevo pensando "Quest'uomo è fantastico, questo scrittore è incredibile". Pressappoco ogni frase mi rapiva.
Una capacità davvero grande di emozionare e di far riflettere, una scrittura che non mi sembra per niente scontata, un'abilità incredibile a mescolare drammaticità a un pizzico di ironia e di leggerezza. Questa, in particolare, è una caratteristica che ho sempre apprezzato, non solo nei libri ma anche nelle persone e nella vita in generale - quella capacità di ironizzare e alleggerire anche le situazioni più drammatiche. Perché la storia che racconta Gramellini è una storia drammatica, per essere più precisi è la sua storia drammatica. Gramellini si racconta con il sorriso tipico di chi, in età adulta e superati i demoni del passato, riesce finalmente a ritrovare se stesso e a rispondere a delle domande di vitale importanza. La storia di un bambino che troppo presto perde la sua mamma, che troppo presto deve fare i conti con la vita, e con il fatto che un amore così profondo, intenso come sa essere quello di una madre non potrà mai più fare ritorno. E potrà amare altre donne, sì, probabilmente potrà essere amato da altre donne, ma mai nessuna potrà dargli quell'amore naturale che ha perso per sempre. 
Ma nessuna compassione per il piccolo Gramellini, e fra una frase e un'altra sfugge sempre un sorriso, a volte perfino una sana risata.
Finale inaspettato, poi, che ribalta la situazione proprio come succede nei migliori romanzi di fantasia!
Uno dei miei libri preferiti in assoluto.

Ecco una delle tante frasi degne di citazione di questo libro:
Se un sogno è il tuo sogno, quello per cui sei venuto al mondo, puoi passare la vita a nasconderlo dietro una nuvola di scetticismo, ma non riuscirai mai a liberartene. Continuerà a mandarti dei segnali disperati, come la noia  e l’assenza di entusiasmo, confidando nella tua ribellione.

Vi invito calorosamente a seguire la puntata di "Le Invasioni Barbariche" in cui Gramellini viene intervistato su "Fai bei sogni", credo proprio che valga la pena di guardarla. :)





Simona




2 commenti:

  1. Questo libro l'ho preso incuriosita in ebook, devo decidermi a leggerlo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm, inutile dirti che te lo consiglio, vero? :D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) amore (4) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (1) Anteprime di libri (25) arte (32) Artesottoilsole (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (85) autori emergenti (27) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (2) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Città del Libro 2012 (2) community (1) concorsi (5) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (132) cose strane (5) creatività (7) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (86) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (3) Emily Dickinson (1) Estratti (2) eventi (6) Facebook (1) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (4) fotografie (32) giochini (5) Giveaway (16) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (136) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (8) Inglese (1) Insegnamento (2) Inside Out (1) interviste (64) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (3) Lecce (2) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (6) Lezioni di arabo (2) libri (137) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (5) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Natale (7) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (34) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (48) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (76) propositi di vita (39) psicologia (1) pubblicare (68) pubblicità (27) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (39) ricordi (9) riflessioni (52) risate (6) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scrittura (4) scrivere (53) Scuola (4) Segnalazioni (25) Shaila (1) Simona Giorgino (13) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (3) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) viaggi e partenze (19) video (6) vita (15) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog