Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10), "Sei dove sussulta il cuore" (settembre 2017).

I miei libri

I miei libri

martedì 21 dicembre 2010

Uno qualunque

Un motorino vecchio, mezzo scassato, una marmitta rumorosa, un ragazzo con la barba ed una sigaretta alla bocca. Ha appena parcheggiato e lo vedi guardarsi intorno. I capelli spettinati lasciano intravedere uno spazio bianco di cuoio capelluto. Sembra che si sia appena alzato da un letto e non abbia neanche avuto il gusto di pettinarsi. Indossa un maglione deforme, grigio, su un paio di jeans strappati, e sul volto una cicatrice, piccola ma visibile, e un sorriso a malapena abbozzato. Ha tutta l’aria di essere sereno, o forse è solo indifferente. Indifferente agli stimoli vitali, indifferente alla gente che gli è intorno, indifferente al suo motorino parcheggiato male. Lo vedi guardarsi intorno, la piazza è piena di gente, tutti ben vestiti, cani ben pettinati al guinzaglio guidati da padroni attenti e affettuosi, ragazzine nelle loro gonne tutte uguali, mariti che nascondono le loro fedi alla ricerca di avventure da sabato sera, bambini eccitati sull’elefantino elettrico. Lui indifferente ad ogni stimolo. Non c’è niente che colpisca la sua attenzione, niente che lo riporti alla realtà. Sembra estasiato, fuori del comune i suoi atteggiamenti apparentemente calmi, strano perfino il suo modo di camminare. Ha l’aria di uno a cui non importa niente di niente, ha l’aria di chi non può permettersi di pensare come gli altri, di fare quello che fanno gli altri, ha l’aria di uno che vive in un mondo a parte, in una dimensione parallela. Ha l’aria di chi ha perduto qualcosa. Forse il contatto con la realtà. Gli altri sono solo gli altri. Niente di più, niente di meno. Lui, non sa neanche chi è lui. Uno di quegli altri, senza dubbio, ma diverso, uno che sa quello che vuole e non gli importa se sia qualcosa che agli altri possa non andare bene. Infondo ognuno è solo con se stesso. Nessuno ti dà niente. Se lo dice sempre, nessuno ti dà niente, a meno ché non paghi. Si perde in mezzo alla folla, sembra che stia puntando qualcuno, invece punta una pattumiera dove butta il mozzicone della sua sigaretta, un gesto inconscio, sicuramente se qualcuno gli chiedesse cosa ha fatto un secondo addietro non ricorderebbe neanche d’aver buttato il mozzicone di sigaretta in una pattumiera. E’ perso tra i suoi pensieri e non si muove dalla piazza. Dopo qualche minuto sembra ovvio che stia aspettando qualcuno. Inizia ad agitarsi, guarda l’orologio, si infila le mani nelle tasche dei jeans, sfregandosele sulla stoffa interna e facendo una smorfia di disappunto come se ci fosse qualcuno lì con lui. Lo vedi all’improvviso scomparire dietro una stradina, allontanandosi dalla piazza e dalla gente, lasciando il suo motorino parcheggiato male, raggiunge un tipo appena arrivato che gli passa qualcosa tra le mani, con un gesto di superiorità, di calma assoluta, di autocontrollo. Qualcuno gli ha dato qualcosa e lui ha pagato. Torna al motorino, senza guardarsi intorno. Non vede nessuno e nessuno lo vede. E’ un altro in mezzo a tanti altri. Il rumore del motorino che riparte forse sì, avrà attirato l’attenzione di qualcuno, ma una volta scomparso dietro la curva che porta lontano dalla piazza, diventa solo uno dei tanti rumori di questo sabato sera: motorini che si allontanano, voci di donne e uomini, urla di bambini, abbai di cani ben pettinati.

S. Giorgino

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) Amazon (2) amore (5) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (2) Anteprime di libri (26) Antonietta Agostini (1) Arredamento e idee casa (1) arte (32) Artesottoilsole (1) Articoli (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (90) autori emergenti (31) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (3) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) Booktrailer (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) Candele (1) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Citazioni (1) Città (6) Città del Libro 2012 (2) Come fiocchi di neve (1) community (1) concorsi (5) Copertine di libri (1) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (135) cose strane (5) creatività (9) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (87) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (7) Emily Dickinson (1) estate (1) Estratti (2) eventi (7) Facebook (2) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (6) fotografie (36) Giardini fioriti (2) giochini (5) Giornale di Puglia (1) Giveaway (17) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (140) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (9) Inglese (1) Insegnamento (3) Inside Out (1) interviste (65) Inverno (1) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) lavoro (1) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (4) Lecce (3) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (7) lettura (4) Lezioni di arabo (2) libri (153) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Mai baciare il tuo ex (1) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (10) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Narcissus (1) Natale (8) Neve di Praga (1) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (37) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (52) Parchi (1) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) Pollice verde (1) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (77) promozioni (1) propositi di vita (41) psicologia (1) pubblicare (70) pubblicità (28) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (41) ricordi (11) riflessioni (54) risate (6) romanzi (10) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scatti (2) Scrittura (10) scrivere (57) Scuola (6) Segnalazioni (26) Sei dove sussulta il cuore (13) Self-publishing (1) Sentimenti (1) Shaila (1) Simona Giorgino (26) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) StreetLib (1) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) The Pink Cafè (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (5) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) Verde (2) viaggi e partenze (20) video (7) vita (19) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog