Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10), "Sei dove sussulta il cuore" (settembre 2017).

I miei libri

I miei libri

domenica 19 dicembre 2010

Tra la pineta e il mare

Corsero, corsero per tutta la pineta finché si sentirono stanchi. Sembravano le corse e i giochi di due ragazzini mai cresciuti. L’odore dei pini freschi si espandeva nell’aria estiva, il rumore del mare giungeva dolce ai loro orecchi, ora che si erano fermati ad ascoltare. “Senti, il mare”, le aveva detto lui. Lei non aveva risposto, continuando ad ascoltare con gli orecchi tesi, come quando si cerca di percepire un rumore lontano di cui non si può indovinare la fonte. Ma il mare era lì, da qualche parte, non sapevano dove precisamente, ma sapevano che era lì e che sarebbe stato la loro prossima meta.
Lei si era posizionata sul tronco di un pino così curvo da potercisi sedere. Cercava di addomesticare i capelli lunghi, ma erano continuamente mossi dal vento, così come la sua veste di lino, bianca, che ondeggiava sulle gambe lisce e ambrate. Sorrise e con il suo sorriso le si illuminarono gli occhi, mentre cercava di dirigere il suo sguardo verso di lui, attraverso un fascio di luce intenso che penetrava dai rami degli alberi. “Così sei perfetta”, disse lui, ricambiandole lo sguardo. Si, era bella. Aveva gli occhi sorridenti, la bocca rossa sembrava una rosa appena sbocciata. La bretellina della sua veste si era abbassata sulla spalla, scivolando giù, fino a raggiungere il seno morbido e vellutato. “Lasciala così, sei perfetta”, disse di nuovo lui, per impedirle di tirarla su. Il sole giocava con lei, quando il vento muoveva i rami folti e disegnava figure di ombre e di luce sulla sua pelle di seta. Luccicava al sole un braccialetto che aveva legato intorno alla caviglia delicata. “Perfetta, ferma così”. Lui aveva già sistemato la sua macchina fotografica. Si era fermato solo un momento ancora ad ammirarla dal vivo, poi l’aveva catturata per sempre in uno scatto. Negli occhi di lei quello strano imbarazzo di essere bella, negli occhi di lui il desiderio di averla.
Si muovevano adesso alla volta del mare, cercandolo al di là dei pini e dei cespugli, ascoltando il rumore delle onde infrangersi sul bagnasciuga per indovinare da quale parte si trovasse. Correvano di nuovo a perdifiato, fendendo il vento che si scontrava con i loro volti sudati, mentre solo i pini stavano ad osservare quelle corse sfrenate, piene di passione, a cercarsi l’un l’altro, a rincorrersi come fossero ragazzini, e tra gli alberi si spandevano come echi le loro allegre risate, e le grida. Corsero, corsero finché lo videro, il mare. Una sconfinata distesa azzurra che luccicava al sole e diventava tutt’una con il cielo, all’orizzonte. Stremati si lasciarono andare, sdraiandosi sulla sabbia, e granelli nei vestiti, nei sandali, tra i capelli. Respiravano l’immensità di cui erano partecipi, mentre il corpo di lui sfiorava il corpo di lei. Lui prese la macchina fotografica e la catturò di nuovo, in mille altre pose. Mille altri scatti per godere sempre, in ogni istante lo desiderasse, di lei e di quella sua bellezza che si confondeva con tutte le altre bellezze intorno a loro. Era così bella che si confondeva con il sole, con la sabbia dorata, con il mare, con il cielo, si confondeva con l’immenso.

S. Giorgino

2 commenti:

  1. Al momento, questo è il mio preferito!
    Si ha la sensazione di poterli visualizzare quegli scatti!

    RispondiElimina
  2. Bien bien!
    E io che credevo che questo fosse troppo "patetico" e "romantico". Però... ogni tanto un pò di sdolcinerie varie fanno pure bene e, chissà com'è, finiscono sempre per essere apprezzate!
    Grazie Brett ;-)!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) Amazon (2) amore (5) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (2) Anteprime di libri (26) Antonietta Agostini (1) Arredamento e idee casa (1) arte (32) Artesottoilsole (1) Articoli (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (90) autori emergenti (31) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (3) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) Booktrailer (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) Candele (1) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Citazioni (1) Città (6) Città del Libro 2012 (2) Come fiocchi di neve (1) community (1) concorsi (5) Copertine di libri (1) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (135) cose strane (5) creatività (9) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (87) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (7) Emily Dickinson (1) estate (1) Estratti (2) eventi (7) Facebook (2) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (6) fotografie (36) Giardini fioriti (2) giochini (5) Giornale di Puglia (1) Giveaway (17) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (140) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (9) Inglese (1) Insegnamento (3) Inside Out (1) interviste (65) Inverno (1) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) lavoro (1) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (4) Lecce (3) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (7) lettura (4) Lezioni di arabo (2) libri (153) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Mai baciare il tuo ex (1) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (10) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Narcissus (1) Natale (8) Neve di Praga (1) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (37) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (52) Parchi (1) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) Pollice verde (1) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (77) promozioni (1) propositi di vita (41) psicologia (1) pubblicare (70) pubblicità (28) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (41) ricordi (11) riflessioni (54) risate (6) romanzi (10) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scatti (2) Scrittura (10) scrivere (57) Scuola (6) Segnalazioni (26) Sei dove sussulta il cuore (13) Self-publishing (1) Sentimenti (1) Shaila (1) Simona Giorgino (26) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) StreetLib (1) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) The Pink Cafè (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (5) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) Verde (2) viaggi e partenze (20) video (7) vita (19) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog