Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10), "Sei dove sussulta il cuore" (nuovo romanzo, settembre 2017).

lunedì 1 ottobre 2012

Primi acquisti nuova stagione - Tronchetti Bata + borsa in pendant

Non so perché, ma a ogni cambio stagione vado sempre cercando le famose scarpe "per tutti i giorni". Ora non so come mai e se la usate anche voi, ma questa espressione mi è sempre stata particolarmente familiare.
Innanzitutto, "per tutti i giorni" non vuol dire ciò che dice letteralmente, non sono scarpe che si metteranno "tutti i giorni 24h su 24" :D, ma sono scarpe adatte al "giorno", ossia calzature non necessariamente da "uscita serale", scarpe che si possono indossare in occasioni meno impegnative.
Le scarpe "per tutti i giorni" sono scarpe decisamente comode, adatte a chi potrebbe potenzialmente ritrovarsi a camminare su lunghe distanze, scarpe da poter tenere ai piedi per parecchie ore senza incorrere nel rischio di ritrovarsi piedi gonfi, indolenziti e altro, scarpe che ti fanno sentire decisamente a tuo agio, scarpe la cui comodità e praticità sono preferibili all'estetica, scarpe di cui ti fidi. 
Così domenica sono finita da Bata e mi sono letteralmente scontrata con un paio di stivaletti di cui ho subito notato l'essere "per tutti i giorni" :D. Appena li ho visti, ne ho percepito la comodità, e ho subito saputo che sarebbero state le mie prime scarpe invernali a entrare nel mio guardaroba. 
Ve le presento:




Trattasi come vedete di un simpatico-comodo-per-tutti-i-giorni paio di tronchetti in camoscio color cammello. 



Non ho mai particolarmente amato la suola "a carrarmato". Ho sempre abilmente evitato qualsiasi paio di scarpe avesse la suddetta suola. Mi sembrava un po' "maschileggiante", un po' rozza, fino a che non si è diffusa talmente tanto da ritrovarla praticamente ovunque tra gli scaffali dei negozi di calzature.
Quest'anno, come vedo, è tornata alla grande. Non ne vado pazza, ma provate a indossare un paio di scarpe di questo genere ai piedi: come dico io forse un po' esageratamente, "vi parrà di indossare un paio di scarpe da ginnastica"! :D Ok, il paragone è un po' azzardato, ma l'esagerazione è per far intendere quanto siano comode! 
Suola in materiale sintetico, alta un centimetro, per il comfort dei nostri piedi! 

A completarne la comodità, come vedete sempre dalla stessa foto, il tacco. Non è un tipo di tacco per cui impazzisco a dire il vero, di solito lo preferisco più sottile (ma non esageratamente più sottile). Non è dunque un tacco a spillo e non ne ha la stessa eleganza, non è molto alto (trattasi di 8 centimetri), è semi-quadrato, un tacco su cui suppongo di poter restare per ore senza stancarmi. Una scarpa pensata per essere pratica e "piedeggevole" (ok, dopo questa posso sprofondare nel pavimento! :P)

A parte la praticità, è una scarpa adatta a chi comunque non vuole rinunciare al tacco e a quei "centimetri di altezza in più" :P senza necessariamente indossare una scarpa scomoda con tacco a spillo.


Ma passiamo al dettaglio che adoro di più: la pelliccetta.




Le rende molto invernali, molto "coccolose". La fibbietta che unisce le due estremità della pelliccia sul lato esterno è un dettaglio carinissimo. 
Comodissima cerniera interna con cui chiuderle. 


Ma attenzione, ecco in arrivo il pezzo forte!! :P



Borsa perfettamente in pendant! Stesso colore, stessa pelliccia, stesso stile. 
Nonostante sia ormai da un bel po' che non mi impegno più ad abbinare gli accessori e mi sia invece convertita alla bellezza e alla particolarità del "non abbinare necessariamente", stavolta il duo "scarpe-borsa" che mi sono ritrovata sotto al naso nel negozio di Bata mi ha letteralmente conquistata! 


Nel complesso, un acquisto di cui sono contenta, che mi sa proprio di "inverno". 
Me li immagino sotto un maglione lungo e largo color panna, stretto in vita da una bella cintura di una qualche tonalità di marrone - oppure sotto a un maglione marrone con cinta chiara!

Sono particolarmente innamorata dei colori dell'autunno!

Ovviamente, ogni nuovo acquisto ti rende impazienze di indossarlo! Quindi non vedo l'ora che arrivi il momento di poter indossare questi stivali con pellicciotto e borsa abbinata! ^^

E per finire... 




...il mio piccolo Cliff che mi osservava mentre scattavo le fotografie ai nuovi acquisti. 
"Povero me, dove sono capitato?!" :P



_____________________

Stivaletti color cammello/marrone, cuff in pelliccia, Bata, prezzo 69.90 Euro.
Borsa color cammello/marrone, contorni in pelliccia, Bata, prezzo 39.90 Euro.

Link acquisto stivaletti Bata online



Simona Giorgino

4 commenti:

  1. anche io non vado pazza per suola stile carroarmato, pellicciotto e tacco grosso... però a vederli così, son molto carini!!
    Chissà che anche io quest'anno non riesca a comprarmi un paio di stivaletti belli invernali!! :D Ciauuu!! Baciii!!!

    RispondiElimina
  2. E soprattutto sono comodissimi! ^^

    RispondiElimina
  3. Per me otto centimetri non é detto che siano comodi... Dipende dalla scarpa... Passeró da bata per provare qualche modello del genere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì effettivamente cara :), 8 cm possono essere tanti. Per me personalmente sono comodi proprio perché sono quadrati e molto morbidi. Le trovo delle scarpe molto pratiche senza tuttavia dover rinunciare a un po' di "altezza" :))

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) amore (5) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (1) Anteprime di libri (26) Arredamento e idee casa (1) arte (32) Artesottoilsole (1) Articoli (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (88) autori emergenti (30) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (2) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Città (6) Città del Libro 2012 (2) community (1) concorsi (5) Copertine di libri (1) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (135) cose strane (5) creatività (9) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (87) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (5) Emily Dickinson (1) estate (1) Estratti (2) eventi (7) Facebook (2) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (4) fotografie (33) Giardini fioriti (2) giochini (5) Giornale di Puglia (1) Giveaway (17) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (138) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (8) Inglese (1) Insegnamento (3) Inside Out (1) interviste (65) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) lavoro (1) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (3) Lecce (3) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (6) lettura (2) Lezioni di arabo (2) libri (146) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (10) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Narcissus (1) Natale (7) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (37) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (52) Parchi (1) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) Pollice verde (1) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (77) propositi di vita (41) psicologia (1) pubblicare (70) pubblicità (28) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (39) ricordi (11) riflessioni (53) risate (6) romanzi (8) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scrittura (8) scrivere (57) Scuola (6) Segnalazioni (26) Sei dove sussulta il cuore (9) Self-publishing (1) Sentimenti (1) Shaila (1) Simona Giorgino (21) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) StreetLib (1) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) The Pink Cafè (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (4) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) Verde (2) viaggi e partenze (20) video (6) vita (19) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog