Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10), "Sei dove sussulta il cuore" (nuovo romanzo, settembre 2017).

martedì 30 agosto 2011

Shopaholicismo

A parte che questa parola mi piace un sacco. Shopaholicismo. Vorrei poter averla coniata io. Qualcuno l'ha già usata precedentemente? 
Ho comunque trovato tutto per l'ormai a voi noto matrimonio del primo settembre: vestito, scarpe, borsetta-pochette, gioielli.
Era ora in fin dei conti! Il matrimonio è praticamente tra un giorno. 

Da Bijou Brigitte c'è stata anche una sorta di scenetta comica. 
Dopo un'oretta di indecisione (da Bijou Brigitte è molto difficile muoversi con decisione. Credo che un uomo non potrà mai capirlo, ma in un negozio come quello c'è troppo imbarazzo della scelta e sfido io che mai e poi mai una donna potrà scegliere un gioiello se non dopo MINIMO una mezzoretta. Se ci riesce, è un alieno, perché quello è un negozio molto pieno e ricco, con tanti scaffali, specchi dappertutto, e quando credi d'aver trovato quello che fa per te, lo sguardo cade inevitabilmente su qualcosa di più bello, magari su un anello molto brillante che, riflettendosi nello specchio, colpisce il nostro occhio - l'effetto rifrazione in fin dei conti non l'abbiamo inventato noi), insomma dopo circa un'ora riesco a decidere per un bracciale, un paio di orecchini ed un anello in pendant, tutti effetto "brunito" che vi mostrerò in apposita foto prossimamente. E aver scelto il tutto in circa un'ora è già pochissimo, ma gli uomini questo non lo capiranno mai.

Insomma, arriviamo alla cassa ove il mio uomo sgancia apposito portafoglio per il pagamento. Da premettere, però, che eravamo in giro già da molto alla ricerca della pochette (che poi ho trovato lì da Bijou Brigitte), quindi il suo umore era già declassato di parecchio. Mentre la tipa metteva dentro una bustina i miei acquisti e mentre faceva i conti in cassa, io riflettevo sul fatto che una collanina ci sarebbe stata benissimo con quegli orecchini.
<<Ma lo sai che una collanina dello stesso stile ci starebbe benissimo?>> mi rivolgo a un Tenente privo di sintomi vitali.
Silenzio.
<<Che ne dici di una collanina??>> insisto io.
<<Sono 50 euro>> esordisce la cassiera.
<<Ok, niente collanina>> mi rassegno.
Il Tenente indossa un'espressione da film tragi-comico. 
La cassiera ci guarda, guarda prima me poi la faccia del tenente e... scoppia a ridere. Scoppia a ridere nel vero senso della parola! Cioè, non ci è proprio riuscita a trattenersi! Al suo scoppiare a ridere, ovviamente scoppio anch'io (il Tenente ci segue con dei sorrisi poiché di ridere a crepapelle non ha palesemente nè la forza nè la voglia). Il negozio intero ci osserva mentre io e la cassiera ce la ridiamo alla grande. Ho praticamente le lacrime agli occhi e mi piego in due.
Almeno abbiamo fatto fare una sana risata alla signora!

Comunque, l'ingresso agli uomini in negozi del genere dovrebbe essere bannato. Voglio dire, non giova alla loro salute mentale! E' meglio che restino lontani da certe realtà traumatiche.

Ad ogni modo, vengo spesso rimproverata, ultimamente, di star esagerando negli acquisti. 
Ma come fare, dico io, come fare a spiegare a un uomo che è strettamente necessario andare ad una cerimonia con il vestito giusto, con gli accessori giusti e via dicendo...??
<<Tutte le donne si comprano il vestito e le scarpe per un matrimonio...>>
<<Appunto: IL vestito, UN PAIO di scarpe... non QUATTRO VESTITI e DUE PAIA DI SCARPE...>>
Ah, perché? Non vi avevo detto che ho comprato due paia di scarpe, oltre ai già noti quattro vestiti? Sempre per lo stesso matrimonio.
<<E sapendo che c'è questo matrimonio alle porte, non potevi evitare almeno l'ordine da Bottega Verde?>>
Sì, questo è vero. 
Per fortuna ho evitato di dirgli che ho già dato conferma al secondo ordine che arriverà tra una decina di giorni (ma a quell'altezza lui non sarà a casa e - se solo non venisse ogni tanto a sbirciare sul mio Blog - credo non se ne accorgerebbe mai :D). 

Non voglio giustificarmi, comunque. Momento serietà. Davvero, so di essere io nel torto. Ma in una donna l'impulso di comprare o di essere "perfetta" per le occasioni sa essere molto più accentuato di quanto possa mai esserlo in un uomo. Insomma, la Natura non l'ho fatta io!

3 commenti:

  1. Il Tenente deve avere veramente moltissima pazienza...Ma i tuoi post sono molto divertenti...

    RispondiElimina
  2. e frenaaaaaaaaaaaaaaaaaaateeeeeeeeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) amore (5) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (1) Anteprime di libri (26) Arredamento e idee casa (1) arte (32) Artesottoilsole (1) Articoli (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (88) autori emergenti (30) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (2) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Citazioni (1) Città (6) Città del Libro 2012 (2) community (1) concorsi (5) Copertine di libri (1) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (135) cose strane (5) creatività (9) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (87) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (5) Emily Dickinson (1) estate (1) Estratti (2) eventi (7) Facebook (2) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (4) fotografie (33) Giardini fioriti (2) giochini (5) Giornale di Puglia (1) Giveaway (17) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (138) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (8) Inglese (1) Insegnamento (3) Inside Out (1) interviste (65) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) lavoro (1) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (3) Lecce (3) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (6) lettura (2) Lezioni di arabo (2) libri (146) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (10) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Narcissus (1) Natale (7) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (37) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (52) Parchi (1) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) Pollice verde (1) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (77) propositi di vita (41) psicologia (1) pubblicare (70) pubblicità (28) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (39) ricordi (11) riflessioni (54) risate (6) romanzi (8) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scrittura (9) scrivere (57) Scuola (6) Segnalazioni (26) Sei dove sussulta il cuore (9) Self-publishing (1) Sentimenti (1) Shaila (1) Simona Giorgino (22) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) StreetLib (1) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) The Pink Cafè (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (4) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) Verde (2) viaggi e partenze (20) video (6) vita (19) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog