Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10), "Sei dove sussulta il cuore" (settembre 2017).

I miei libri

I miei libri

mercoledì 10 agosto 2011

Incredibile ma vero...


Lo sapevo io. Quando mi dico "farò questo" alla fine finisco sempre per fare l'opposto.
Ero partita così: no al tubino, no al classico, no al nero. Voi testimoni!
Ma poi lui giaceva lì inerte, tubino elegante, nero dalla vita in giù, ma con un tocco di raso rosso-bordeaux sul petto... e non ho saputo resistere (al tutto, aggiungiamo il prezzo abbordabilissimo). 
Insomma, l'ho preso. Eccolo qui (non fate caso alla foto demenziale, è solo a scopo illustrativo!):




Ora devo prendere le scarpe e la borsa. Dopo essere riuscita a trovare il vestito (il pezzo più difficile) suppongo che trovare scarpe e borsa non sia poi un'impresa così ardua.
All'inizio pensavo ad un paio di scarpe bordeaux e la borsa dello stesso colore. Poi ho pensato che forse sarebbe meglio mantenermi sul nero, per non esagerare. L'ideale sarebbe un paio di scarpe nere con un piccolo particolare bordeaux (girerò il mondo pur di trovarle così - cosa assai difficile, però). 
Devo anche pensare agli accessori. Vorrei che spezzassero un pò. Avete qualche suggerimento? Il bracciale dev'esserci per certo. Ed un paio di orecchini, piccoli e delicati. Infine un anellino.

L'ho comprato in un negozio, poi, dove mai e poi mai avrei immaginato di trovare il vestito per questo matrimonio. Lo avrei potuto anche scartare a priori. Invece è successo l'esatto opposto!
Abbiamo parcheggiato la macchina nelle vicinanze di questo negozio, con la conclusione che è stato il primo nel quale abbiamo messo piede. Il primo, capite?
Mi sono subito innamorata di questo tubino elegante (quel tocco di bordeaux è irresistibile, anche perché sono sempre stata un'amante di questo colore). Il Tenente era visibilmente colpito e soddisfatto - non tanto per come mi veste a pennello, quanto per il fatto che era praticamente fuori discussione che avrei potuto trovare un vestito che mi piacesse nel PRIMO NEGOZIO in cui mi sono trovata ad entrare. Egli era incredulo, espressioni di meraviglia si distendevano sul suo volto. Già leggevo nella sua testa: "Non ci posso credere, si torna a casa, non devo girare per negozi! Urrà!".
Ma!!! ...in ogni favola che si rispetti, prima di giungere al lieto fine, bisogna fare un pò di... giri, no??
Ebbene. All'inizio ho avuto qualche tentennamento. Non perché non mi piacesse il vestito, ma perché mi ero fissata con questo fatto del "no tubino, no classico, no nero". Allora, mentre le espressioni di soddisfazione sul volto del Tenente si trasformavano in espressioni di cupa disperazione, ho messo via il tubino, detto alla commessa che molto probabilmente sarei ripassata e girato per un sacco di altri negozi del centro, con al seguito un fidanzato non esattamente entusiasta. Ma ad ogni nuovo vestito che mi capitava sotto mano, mi convincevo sempre di più che sarei dovuta tornare a prendere il "primo amore".
Così è stato!!!

Il trucco lo immagino così: un bel fumé sugli occhi e un rossetto rosso sulle labbra. Lo so, lo so... ma che ci posso fare? Io amo il rossetto rosso!

Parrucco? Immagino che tutte vediate bene un bel liscio classico su questo tubino. Vero. Ma io ho sul serio voglia di cambiare. Vorrei fare i boccoli, o al massimo un'acconciatura per lasciare la schiena completamente libera.

Alle unghie ci vedrei bene lo smalto rosso/bordeaux, specialmente se gli altri accessori saranno semplicemente neri. Altrimenti mi accontento di un semplice french delicato, bianco e trasparente.

Non ci avrei mai sperato di trovare il vestito al primo colpo, con così tanta facilità! Non è da me!

Nei prossimi giorni girerò per gli accessori: mi alletta un sacco l'idea!!! Prenderò d'assalto Bijou Brigitte!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) Amazon (2) amore (5) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (2) Anteprime di libri (26) Antonietta Agostini (1) Arredamento e idee casa (1) arte (32) Artesottoilsole (1) Articoli (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (90) autori emergenti (31) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (3) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) Booktrailer (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) Candele (1) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Citazioni (1) Città (6) Città del Libro 2012 (2) Come fiocchi di neve (1) community (1) concorsi (5) Copertine di libri (1) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (135) cose strane (5) creatività (9) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (87) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (7) Emily Dickinson (1) estate (1) Estratti (2) eventi (7) Facebook (2) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (6) fotografie (36) Giardini fioriti (2) giochini (5) Giornale di Puglia (1) Giveaway (17) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (140) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (9) Inglese (1) Insegnamento (3) Inside Out (1) interviste (65) Inverno (1) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) lavoro (1) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (4) Lecce (3) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (7) lettura (4) Lezioni di arabo (2) libri (153) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Mai baciare il tuo ex (1) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (10) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Narcissus (1) Natale (8) Neve di Praga (1) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (37) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (52) Parchi (1) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) Pollice verde (1) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (77) promozioni (1) propositi di vita (41) psicologia (1) pubblicare (70) pubblicità (28) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (41) ricordi (11) riflessioni (54) risate (6) romanzi (10) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scatti (2) Scrittura (10) scrivere (57) Scuola (6) Segnalazioni (26) Sei dove sussulta il cuore (13) Self-publishing (1) Sentimenti (1) Shaila (1) Simona Giorgino (26) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) StreetLib (1) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) The Pink Cafè (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (5) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) Verde (2) viaggi e partenze (20) video (7) vita (19) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog