Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10).

giovedì 24 novembre 2011

Non dire di sì alla prima che capita, ma aspetta quella giusta!

Sono stramaledettamente contenta perché qualcuno sta credendo in me e nel romanzo che ho scritto. Insomma, quando scrivi un libro e decidi di mandarlo a qualche casa editrice e tentare la fortuna, speri visceralmente che qualcuno ti prenda in considerazione come potenziale pubblicazione gratuita, senza il famigerato (e odiato) contributo. Lo speri visceralmente, con tutte le budella (e va bene, questa avrei potuto risparmiarmela, anche perché mi fa impressione pensare che io abbia delle "budella"). Lo speri così tanto specialmente se ti sei convertito alla politica della pubblicazione gratuita e non intendi per niente al mondo sborsare dei soldi per essere pubblicato.
Ecco, questa è la mia storia. 
Sono partita che di mondo editoriale io non ne capivo un'emerita mazza. Avrei potuto anche pagare per pubblicare, non conoscevo la situazione dell'editoria italiana quindi sarei potenzialmente potuta cadere "in trappola". Si tratta nella maggiorparte dei casi di case editrici che ti chiedono contributi che solo con quei soldi possono stare bene tutto l'anno, e poi ti mandano a quel paese e non ti pubblicizzano neanche. Bisogna stare attenti a queste "truffe"! Ma io all'epoca non lo sapevo.
Con il tempo poi, ricevendo diverse proposte, navigando e circumnavigando O_o un po' in giro sul web, leggendo e rileggendo forum e testimonianze di autori esordienti e non, ho iniziato a capire l'ambiente e mi sono ricreduta su tutto. A quel punto, non sarei stata più disposta a pagare per pubblicare. Scrivere è un lavoro, una fatica... e da che mondo è mondo, chi lavora non paga, ma viene pagato, giusto?
Ecco. Ho incominciato a rifiutare tutte le proposte di pubblicazione che mi sono arrivate con richiesta di contributo, categoricamente. Nel caso in cui non avessi ricevuto mai una proposta di pubblicazione gratuita, mi ero lasciata aperta solo la finestrella di una casa editrice che mi aveva mandato una proposta più o meno interessante (che successivamente ho però rivalutato) e che si era mantenuta su un budget assolutamente umano e ragionevole, lasciandomi anche un piccolo margine di guadagno.
Poi è arrivata Lei, la Lei di tutte le Lei, ossia la proposta di pubblicazione senza contributo. Una piccola casa editrice, badate bene, non parlo certo di Mondadori o grandi case editrici, ma il solo fatto che si decida di investire sul mio libro è già un grande successo, per me che non ci speravo!
E il mio entusiasmo è cresciuto ancora di più qualche ora fa, quando nella mia casella di posta mi è arrivata una seconda proposta di pubblicazione senza contributo! Un'altra piccola casa editrice che decide di provarci, di pubblicarmi, di rischiare.
Una proposta ci sta, ma due no, con due proposte del genere tocco il cielo con un diiiiiiiiito!

Non credo di aver scritto un capolavoro, né credo che farò successo, ma il fatto che "mi abbiano scelta" mi fa sentire... lusingata, onorata ed entusiasta! Al settimo cielo, praticamente! Per me è solo e semplicemente il mio sogno di sempre che si avvera.

La casa editrice che mi pubblicherà è una piccola casa editrice dinamica e piena di entusiasmo. Non sono qui per diventare famosa, ma ritengo che una piccola edizione possa essere un buon trampolino di lancio per autori esordienti e sconosciuti come me. Sono qui proprio per "incominciare a farmi conoscere un po'". Ecco.

16 commenti:

  1. ma come sono contenta cara! :D evidentemente il tuo lavoro è veramente un buon lavoro che sta per avere i suoi frutti, ricordati di noi quando diventerai famosa!
    un bacio
    M.

    RispondiElimina
  2. Macché famosa!!! :D No, però è un bel sogno che si avvera! Grazie cara :)

    RispondiElimina
  3. Tantissimi Auguri...Sono contenta per te...Deve proprio essere una bella soddisfazione...

    RispondiElimina
  4. Sono davvero contenta e non importa se non è la Mondadori! Fai bene a rifiutare le proposte con contributo, è una pratica che dovrebbe essere estirpata! Comunque in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  5. Grazie Memole!
    Chiaretta grazie, sono d'accordo con te!! :)

    RispondiElimina
  6. Quando esce? Che titolo? Impazientissima di legegre il tuo librooooo!!!!!

    Spero di poter leggere presto questo tuo libro...curiosa, curiosa, curiosa!!!

    A presto!! ;)

    RispondiElimina
  7. Ciao Princess! Sono contenta di aver attratto la tua curiosità :p! Vi dirò tutto quanto prima, promesso, non appena avrò tutte le info al completo! :)

    RispondiElimina
  8. Ciao!
    Che bello scoprirti proprio oggi, con questa strepitosa notizia!
    Sarai strafelice!
    Io ho scritto un romanzo, ma è chiuso in un cassetto!
    A parte tanta fantasia, amore per la scrittura e tanto impegno, resto sempre un pò perplessa su questo mondo dell'editoria, quindi ho sempre aspettato... ma cosa poi? :) Magari è l'inesperienza... il non sapere come muovere il primo passo.
    Chissà che questa tua esperienza non mi faccia riaprire quel cassetto!
    Intanto IN BOCCA AL LUPO. Sei l'esempio che non bisogna mai smettere di sognare! :)

    RispondiElimina
  9. Ayame, benvenuta sul mio blog. Sono davvero contenta del tuo bel commento! E ti dirò: APRI QUEL CASSETTO e invia il tuo libro in valutazione! Non costa davvero nulla provarci! :)

    RispondiElimina
  10. Ciao! grazie a te! :)
    Posso farti una domanda "pratica"!? :)
    Devo inviare i primi capitoli, una sintesi di tutta la storia, una sinossi/presentazione... esattamente cosa mi consiglieresti!?
    Ovviamente, tienici aggiornate sui vari passaggi di questa nuova avventura :)

    RispondiElimina
  11. Guarda, invia tutto il manoscritto + una breve sinossi completa di tutte le informazioni. "Dovrebbe bastare", ma prima informati su ogni sito delle case editrici a cui decidi di inviarlo, perché a volte sono le stesse case editrici a indicare specificamente quello che bisogna inviare. Per es ci sono case editrici che ti chiedono solo le prime pagine del romanzo ed una sinossi. C'è anche chi richiede una tua breve biografia e/o un curriculum letterario. Informati sui siti, quindi, anche perché non tutti accettano l'invio elettronico, c'è chi predilige il mezzo posta!
    P.S. Sono contenta tu stia prendendo in considerazione l'idea di provarci!!! :)
    P.P.S. Se hai bisogno di chiarimenti più specifici, scrivimi pure all'indirizzo e-mail, sarò più che felice di risponderti!

    RispondiElimina
  12. Ricordati inoltre di scrivere nel corpo dell'e-mail una presentazione breve ma efficace, che possa in qualche modo attirare la loro attenzione e spingerli a leggere i tuoi allegati ;)!

    RispondiElimina
  13. Ciao!
    grazie mille, sei stata davvero gentilissimo. Oggi ho ritato fuori il romanzo ed ho intenzione di rileggerlo, perchè non lo faccio da...un ennetto praticamente.
    Poi inizio a muovermi :D

    RispondiElimina
  14. Sono contenta per te! Allora tienimi aggiornata, mi farebbe piacere! :)

    RispondiElimina
  15. commento Zen : BRAVISSIMA :) !!!!

    RispondiElimina
  16. .. volevo scrivere ZEN ma si è persa una zeta..... comunque il senso è chiaro, no :) ?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) amore (4) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (1) Anteprime di libri (25) arte (32) Artesottoilsole (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (85) autori emergenti (27) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (2) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Città del Libro 2012 (2) community (1) concorsi (5) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (132) cose strane (5) creatività (7) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (86) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (3) Emily Dickinson (1) Estratti (2) eventi (6) Facebook (1) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (4) fotografie (32) giochini (5) Giveaway (16) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (136) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (8) Inglese (1) Insegnamento (2) Inside Out (1) interviste (64) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (3) Lecce (2) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (6) Lezioni di arabo (2) libri (137) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (5) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Natale (7) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (34) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (48) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (76) propositi di vita (39) psicologia (1) pubblicare (68) pubblicità (27) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (39) ricordi (9) riflessioni (52) risate (6) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scrittura (4) scrivere (53) Scuola (4) Segnalazioni (25) Shaila (1) Simona Giorgino (13) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (3) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) viaggi e partenze (19) video (6) vita (15) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog