Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10).

mercoledì 28 dicembre 2011

Categorie odiose: le persone che non sopporto (parte prima)

Le categorie di persone che non sopporto sono molte. È per questo che nel tempo sono diventata insopportabilmente selettiva.


- Quelli che non trovano nulla di interessante da fare oltre a parlare degli altri. Nei loro confronti sono totalmente e ormai credo irrimediabilmente insofferente, quasi razzista oserei dire. Ho un sacco di difetti, io, ma c'è un pregio che mi piace riconoscermi con totale fierezza, ed è proprio quello di non guardare agli altri e soprattutto non parlare di loro e, ancora, se qualcuno mi parla di terzi rischio di sbadigliargli in faccia tanto sono poco interessata all'argomento.

- Quelli che sanno tutto loro, quello che dicono è pura verità e quello che fanno è semplicemente divino. Quello che hanno, inoltre, è inevitabilmente meglio di quello che hai tu. Sono anche quelli che ad un tuo successo fanno una fatica immane a dimostrare un minimo di entusiasmo.

- Quelli che piangono per il 9. E' un'espressione coniata ai tempi del liceo: piangere per il 9 significava proprio questo: piangere per il 9 letteralmente. Nella mia classe, c'era gente che piangeva quando prendeva 9 e non 10. Si può essere più idioti? La metafora si riflette sulla vita: quelli che piangono per il 9, nella vita di tutti i giorni, sono coloro che non riescono a gioire dei loro successi, anzi, non riescono neppure a riconoscere un loro successo, tanto sono fissati a volere di più (a volte ho avuto l'impressione di rientrare anch'io nella categoria, ma credo di star guarendo dalla malattia del 9!).
 
- Quelli che per dire una cosa usano centomila parole. In realtà non è propriamente una categoria che detesto (dovrei detestare praticamente il mio fidanzato, che - a dirla tutta - rientra nella categoria :p), è solo che sono praticamente l'opposto di me: io sono specializzata nella "sintesi", me ne rendo conto tutti i giorni: quando parlo, tendo ad andare subito al succo, non mi dilungo, cerco le scorciatoie più efficaci per dire tutto e subito. Alle domande, rispondo con frasi secche e precise, che comunicano immediatamente il messaggio principale. Ci sono persone che parlano per ore e non dicono nulla di costruttivo. Io ritengo di essere l'opposto: in 5 minuti potrei raccontarti tutta la mia vita, con parole efficaci e concise.

- Quelli che parlano, parlano e parlano sempre di sé, poi quando hai qualcosa da dire tu non ti stanno neanche ad ascoltare.

A quest'ora non me ne vengono altre, ma non credo proprio che la mia cerchia di categorie detestate si chiuda qui!

P.S. Io rientro in mooolte categorie odiose, (e poi odio a mia volta chi vi appartiene!) ma evito di citarle per non buttare la zappa sui miei stessi piedi! :p


2 commenti:

  1. Mi allineo a te e, concisamente, li individuo in queste le categorie:
    - i pettegoli
    - i boriosi
    - gli incontentabili
    - i prolissi
    - gli egocentrici
    Il guaio è che i difetti propri non si interpretano come tali ma come impressioni personali e se si tenta a far notare ciò... il cambiamento sarà di brevissima durata o di lunga arrabbiatura. Ciao.

    RispondiElimina
  2. -quelli che sanno tutto loro... Mamma mia coem li ho presente!!! C'è sopratutto una tizia che proprio non digerisco!!! :/

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) amore (4) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (1) Anteprime di libri (25) arte (32) Artesottoilsole (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (85) autori emergenti (27) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (2) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Città del Libro 2012 (2) community (1) concorsi (5) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (132) cose strane (5) creatività (7) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (86) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (3) Emily Dickinson (1) Estratti (2) eventi (6) Facebook (1) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (4) fotografie (32) giochini (5) Giveaway (16) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (136) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (8) Inglese (1) Insegnamento (2) Inside Out (1) interviste (64) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (3) Lecce (2) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (6) Lezioni di arabo (2) libri (137) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (5) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Natale (7) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (34) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (48) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (76) propositi di vita (39) psicologia (1) pubblicare (68) pubblicità (27) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (39) ricordi (9) riflessioni (52) risate (6) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scrittura (4) scrivere (53) Scuola (4) Segnalazioni (25) Shaila (1) Simona Giorgino (13) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (3) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) viaggi e partenze (19) video (6) vita (15) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog