Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10).

lunedì 11 luglio 2011

PROGETTO ROMANZO

Ciao ragazzi miei.


E' vero, è vero, ho latitato un po' in quest'ultimo periodo. La vera ragione è che mi sono dedicata al mio "progetto romanzo". Romanzo leggero, attuale, in cui trovare un po' di noi stessi e di compagnia. 
Ed è ufficialmente terminato, sebbene, si sa, finché non sarà depositato alla SIAE e finché qualche editore non ne prenderà visione, potrebbe sempre e ancora capitare nelle mie grinfie e subire cambiamenti. Ma saranno al massimo cambiamenti nelle battute, nelle parole, aggiunte o eliminazioni impercettibili... Il romanzo, invece, in tutto e per tutto, può dirsi TERMINATO.
E lo so che non sto parlando di una pubblicazione, non sto parlando di chissà quale grande evento degno di applauso, però l'aver iniziato un lavoro e l'averlo portato a termine è qualcosa che dà la sua buona fetta di soddisfazione.
E' un lavoro mio, una mia opera, una mia creazione: l'ho vista nascere, l'ho vista crescere, mi sono divertita, poi, tanto divertita, a vederla crescere... e ora è matura, cresciuta, finita.
Che poi, si sa, quando arriva la FINE in progetti come questo vuol soltanto dire cimentarsi in un nuovo inizio: 
- stamparlo in una prima prova, con una copertina provvisoria, magari anche un titolo provvisorio, avere la prima rilegatura tra le mani, una rilegatura grezza, che nulla ha a che vedere con quella vera che esce dalle case editrici;
- farlo leggere a persone di fiducia, che non sanno nulla del romanzo, non sanno chi siano i personaggi, non sanno cosa avviene, non sanno come si sviluppa la storia, e venire a conoscenza, per la prima volta, di come l'opera appaia agli occhi degli altri;
- depositarlo alla SIAE. Il sito della SIAE è chiarissimo e sono venuta a conoscenza di tutta la procedura per poterlo fare;
- infine, mandarlo alle case editrici, incrociando le dita nella speranza che qualcuno provi interesse nei confronti del tuo lavoro.

Un progetto ambizioso, emozionante e tanto altro, la pubblicazione di un libro. 
Ma è un progetto che, molte volte, potrebbe richiedere del tempo. E' per questo che non bisogna restare ancorati all'intenzione di "tutto e subito". Potrebbe passare molto tempo prima di ricevere una risposta positiva da qualcuno o, nel peggiore dei casi, quella risposta potrebbe non arrivare mai.
E' per questo che io, intanto che "avvio" il mio progetto romanzo, ricomincio a guardare avanti. Incominciare a scrivere un altro romanzo, ora che il primo è terminato, è la cosa che mi alletta di più. Mettermi alle prese con un nuovo progetto, con una nuova trama, con nuovi personaggi... E a parte il desiderio di vederlo pubblicato, poi, scriverò ancora e poi ancora per il puro piacere di scrivere, di mettere in moto la mia fantasia e la mia passione più grande.
Mentre incrocio le dita per il primo tentativo, incomincio a cimentarmi nel secondo... Il tempo va avanti, no? Quindi, perché fermarsi? :)

Un sorriso a tutti :).

5 commenti:

  1. Non smettere di scrivere... non smettere mai. Non importa se non riesci a farlo pubblicare, non importa se chi lo legge non lo trova bello, non importa nulla a parte il piacere di scrivere.
    Ovviamente ti auguro tutto il successo possibile. Ma ricorda che il successo più grande è aver preso la penna in mano e aver buttato giù quelle pagine. Lì dentro ci sei tu, con le mille sfaccettature che ogni persona ha: e ogni volta che riesci a mostrarne una, quella che ti appartiene un po' di più.

    RispondiElimina
  2. Grazie fenice, hai riportato esattamente il mio pensiero... Continuerò a scrivere perché è la mia passione, al di là di come gli altri lo vedranno... Ovviamente il mio desiderio più grande è pubblicarlo un giorno, ma se ciò non accadrà, il fatto di averlo portato a termine, di aver messo tutta me stessa in questo progetto, di averlo visto crescere sotto le mie mani e i miei occhi, già quello è una grande soddisfazione.
    :) grazie!

    RispondiElimina
  3. dai ma complimenti!!!! ora sono curiosa di leggerlo!!! poi ti ospiterò sul mio blog carissima!!! =D

    bacione!

    RispondiElimina
  4. complimenti, è già un bel traguardo! ancora ci vorrà tempo, ma vista la tua voglia di continuare e il tuo restare con i piedi per terra, supererai l'ansia e l'attesa facilmente! continua a scrivere, e non vedo l'ora di leggere un post dove dirai la data della pubblicazione ;)
    bacio
    M.

    RispondiElimina
  5. La fenice: magari, sarebbe bellissimo! Grazie!
    M.: grazie cara, spero anch'io che un giorno potrete leggere quel post di cui parli :))!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) amore (5) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (1) Anteprime di libri (25) Arredamento e idee casa (1) arte (32) Artesottoilsole (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (85) autori emergenti (27) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (2) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Città (6) Città del Libro 2012 (2) community (1) concorsi (5) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (132) cose strane (5) creatività (8) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (86) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (3) Emily Dickinson (1) estate (1) Estratti (2) eventi (6) Facebook (1) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (4) fotografie (32) Giardini fioriti (1) giochini (5) Giveaway (16) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (136) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (8) Inglese (1) Insegnamento (3) Inside Out (1) interviste (64) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) lavoro (1) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (3) Lecce (2) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (6) Lezioni di arabo (2) libri (137) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (8) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Natale (7) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (34) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (51) Parchi (1) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (76) propositi di vita (40) psicologia (1) pubblicare (68) pubblicità (27) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (39) ricordi (11) riflessioni (53) risate (6) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scrittura (4) scrivere (53) Scuola (6) Segnalazioni (25) Sentimenti (1) Shaila (1) Simona Giorgino (13) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (3) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) Verde (1) viaggi e partenze (20) video (6) vita (18) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog