Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10), "Sei dove sussulta il cuore" (settembre 2017).

I miei libri

I miei libri

lunedì 18 luglio 2011

Inviare la propria opera inedita all'editore

Per inviare la propria opera inedita alle case editrici, non basta inviare il manoscritto o parte di esso. 
Il manoscritto dev'essere accompagnato da:
- una lettera di presentazione, che si presuppone sarà la prima cosa che capiterà tra le mani dell'editore e che, in brevi battute, dovrà "catturare l'interesse dell'editore" e spingerlo a trovare un po' di tempo libero (che non ha) per leggere la SINOSSI del tuo manoscritto;
- la SINOSSI, appunto. Un riassunto molto particolareggiato del romanzo, dotato di inizio, maturazione e fine della storia che tuttavia non dev'essere più lungo di due o tre cartelle, pena la rinuncia dell'editore a perderci del tempo! 
Da ricordare che la sinossi non è una specie di "quarta di copertina" dove si tralasciano appositamente molti episodi della storia e soprattutto la fine per stimolare la curiosità del lettore e, d'altro canto, l'editore di turno non è un semplice lettore. L'editore deve essere informato su tutto quello che riguarda la storia e non essere lasciato all'oscuro, per esempio, di come il libro finisce per stimolare la sua curiosità. Non si fa! Quindi, la sinossi è praticamente un riassunto di tutto il manoscritto e, per quanto mi riguarda, è anche la cosa più difficile! Praticamente ci metti di meno a scrivere l'intero romanzo che la sinossi! La storia del mio romanzo, per esempio, è parecchio "intricata", ci sono cioè degli eventi che si "incrociano" e si "mescolano" l'uno con l'altro, così che di fronte alla sinossi del mio libro (che ho solo ancora affrontato mentalmente, perché ad aprire la pagina word intitolata "sinossi" proprio non sto avendo coraggio :p) mi risulta assai difficile. Perdinci, ma devo muovermi.
- Una breve biografia dell'autore. Se l'editore è interessato alla tua storia, come minimo prenderà anche visione della tua biografia, in cui spieghi brevemente chi sei, cosa fai nella vita, i tuoi studi, la tua formazione e magari le tue esperienze letterarie, se ne hai avute.

Queste di solito sono le cose che gli editori pretendono (a volte lo esplicitano sui loro siti web, ma anche se non lo dicono, una sinossi come minimo va inviata), e personalmente quelle alle quali sto dando priorità. Inviare un manoscritto senza la sinossi è come invitare direttamente l'editore a cestinare la tua proposta senza neanche averne preso visione. La sinossi è fondamentale, e mi dico che dev'essere scritta anche meglio del romanzo stesso! Quanto meglio è scritta la sinossi, tante più possibilità ci sono che l'editore legga e valuti il tuo manoscritto. Perciò su questa sinossi voglio sbatterci la testa. Ma... non ho ancora iniziato, sigh!

A parte manoscritto, sinossi e biografia, poi, pare che entrino in gioco anche una scheda tecnica ed un curriculum letterario.
- La scheda tecnica. Si tratta di un breve schema in cui fornisci le informazioni appunto "tecniche" della storia, per esempio i personaggi, l'ambientazione, che tipo di romanzo è, di quanti caratteri è il libro, in quanti capitoli lo hai diviso...
- Il curriculum letterario include quelle che sono le esperienze nel settore, proprio come fosse un curriculum vitae.

Sigh!

2 commenti:

  1. Oddio...io sarei già scoraggiata!
    Coraggio, hai tutta la mia solidarietà!

    RispondiElimina
  2. Grazie! Ho proprio bisogno di solidarietà in questa impresa :)! Si presenta a dir poco ardua e demoralizzante!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) Amazon (2) amore (5) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (2) Anteprime di libri (26) Antonietta Agostini (1) Arredamento e idee casa (1) arte (32) Artesottoilsole (1) Articoli (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (90) autori emergenti (31) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (3) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) Booktrailer (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) Candele (1) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Citazioni (1) Città (6) Città del Libro 2012 (2) Come fiocchi di neve (1) community (1) concorsi (5) Copertine di libri (1) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (135) cose strane (5) creatività (9) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (87) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (7) Emily Dickinson (1) estate (1) Estratti (2) eventi (7) Facebook (2) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (6) fotografie (36) Giardini fioriti (2) giochini (5) Giornale di Puglia (1) Giveaway (17) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (140) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (9) Inglese (1) Insegnamento (3) Inside Out (1) interviste (65) Inverno (1) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) lavoro (1) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (4) Lecce (3) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (7) lettura (4) Lezioni di arabo (2) libri (153) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Mai baciare il tuo ex (1) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (10) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Narcissus (1) Natale (8) Neve di Praga (1) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (37) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (52) Parchi (1) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) Pollice verde (1) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (77) promozioni (1) propositi di vita (41) psicologia (1) pubblicare (70) pubblicità (28) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (41) ricordi (11) riflessioni (54) risate (6) romanzi (10) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scatti (2) Scrittura (10) scrivere (57) Scuola (6) Segnalazioni (26) Sei dove sussulta il cuore (13) Self-publishing (1) Sentimenti (1) Shaila (1) Simona Giorgino (26) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) StreetLib (1) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) The Pink Cafè (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (5) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) Verde (2) viaggi e partenze (20) video (7) vita (19) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog