Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10).

domenica 5 febbraio 2012

Jeans e cioccolato: la spontaneità fatta romanzo!

Scrivere "Jeans e cioccolato" è stato divertente.
Non avevo una trama in mente quando ho incominciato. Sapevo solo poche cose:
- sapevo di voler scrivere un romanzo;
- sapevo lo stile che volevo dargli, l'impronta umoristica degli chic lit, quel retrogusto ironico che lo rende divertente e leggero, e probabilmente di buona compagnia;
- sapevo che la protagonista sarebbe stata una donna (nonché narratrice diretta);
- e non sapevo altro!
Praticamente la trama è venuta da sé, i personaggi hanno preso forma strada facendo, rigo dopo rigo, parola dopo parola, non avevo alcuna aspettativa né volevo impormene.
Solo una volta giunta più o meno a metà romanzo, mi sono resa conto che la trama si era praticamente creata da sé, che stavo portando avanti una storia, solo allora diventava inevitabile farmi pensieri su come la storia si sarebbe dovuta concludere, sull'evoluzione dei miei personaggi e degli episodi.
"Jeans e cioccolato" è un romanzo nato dalla spontaneità, né più né meno.

8 commenti:

  1. E' una sensazione particolare, riesco a capirti quando dici che il romanzo è venuto da sè. Quando ho iniziato a scrivere il mio sono andata avanti per sensazioni... e' una cosa strana e particolare allo stesso tempo.
    In quanto tempo lo hai scritto? E il titolo sei riuscita a trovarlo subito o ci hai pensato solo alla fine?
    Comincio con le interviste! :)

    RispondiElimina
  2. L'ho scritto in soli 5 mesi, non ho avuto alcun intoppo né alcun ripensamento, sono andata spedita! :) Il titolo l'ho scelto alla fine, volevo fosse un titolo simpatico, dolce, da "romanzo" :). Tu in quanto tempo hai scritto il tuo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 7 mesi... è stato scorrevole anche per me e il titolo è arrivato a metà romanzo.
      Ho iniziato a farlo girare quà e là... proprio questo fine settimana.
      Chissà... non demordo! :)
      Hai scelto la copertina? Ancora è presto?

      Elimina
    2. Grandioso! Sai che sono molto curiosa sul tuo romanzo? Ti auguro di cuore che vada bene, sarei la prima a comprarlo! Sì cmq, la copertina l'ho scelta già da un bel pò :)

      Elimina
  3. ed è bello così, quando non sei tu a decidere dal principio cosa scrivere, ma è il romanzo che esce da se pronto e scorrevole, complimenti! :)
    M.

    RispondiElimina
  4. Che bello quando vedi che il romanzo si scrive da solo.. e il titolo mi piace da morire così come la chick lit!! Non vedo l'ora che esca!! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, mi fa molto piacere sapere che sei curiosa di leggerlo! :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) amore (5) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (1) Anteprime di libri (25) Arredamento e idee casa (1) arte (32) Artesottoilsole (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (85) autori emergenti (27) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (2) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Città (6) Città del Libro 2012 (2) community (1) concorsi (5) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (132) cose strane (5) creatività (8) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (86) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (3) Emily Dickinson (1) estate (1) Estratti (2) eventi (6) Facebook (1) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (4) fotografie (32) Giardini fioriti (1) giochini (5) Giveaway (16) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (136) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (8) Inglese (1) Insegnamento (3) Inside Out (1) interviste (64) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) lavoro (1) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (3) Lecce (2) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (6) Lezioni di arabo (2) libri (137) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (8) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Natale (7) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (34) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (51) Parchi (1) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (76) propositi di vita (40) psicologia (1) pubblicare (68) pubblicità (27) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (39) ricordi (11) riflessioni (53) risate (6) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scrittura (4) scrivere (53) Scuola (6) Segnalazioni (25) Sentimenti (1) Shaila (1) Simona Giorgino (13) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (3) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) Verde (1) viaggi e partenze (20) video (6) vita (18) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog