Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10), "Sei dove sussulta il cuore" (nuovo romanzo, settembre 2017).

giovedì 12 gennaio 2012

Il libro di un esordiente: un vero salto nel buio

E ok, qui ho parlato di come FB possa essere utile per la promozione del proprio libro. E utile può esserlo, effettivamente, se usato nel modo giusto. Usarlo nel modo giusto può essere, per esempio, starci attaccato 24h su 24, scrivere sempre nuovi post, condividere tanti link, in modo che la gente veda spesso i tuoi aggiornamenti. Di questo mi sto rendendo conto da quando mi ci sono iscritta: se non lo fai, sei perduto. 
Ma no, io di FB non so proprio che cosa farmene. Non è il mio mondo e non lo è mai stato. La promozione del libro dev'essere fuori di lì, e fuori di qui, fuori dal web (sebbene il web possa essere un grandissimo supporto), tramite presentazioni, interviste, recensioni, cose del genere! 
E io che credevo che scrivere un libro e portarlo a termine fosse la cosa più difficile e che dopo sarebbe stato tutto in discesa. No! Ora so che la cosa più difficile è promuoverlo. E' ora che inizia la salita. Siamo autori sconosciuti e, in teoria, nessuno potrebbe essere interessato a conoscerci. Perché dovrebbe farlo se può andare al centro commerciale e comprare per pochi euro il suo best seller preferito edito dalla Mondadori? Almeno lì va sul sicuro. 
Ma noi scrittori emergenti, allora? Che fine facciamo? Perché emergiamo? Faremmo meglio a starcene nelle nostre tane ed evitare un iter così duro? No. Un modo ci dev'essere per emergere, un pochino almeno! Un modo ci dev'essere per farci apprezzare da un numero non bassissimo di gente. Ci dev'essere la possibilità di essere letti da gente che non sia necessariamente imparentata con noi!
Come al solito mi sto fasciando la testa ancor prima di rompermela, ma è inevitabile venire a conoscenza di questa cruda realtà quando si pubblica per la prima volta un libro. Non è facile diffondere la voce della pubblicazione, incuriosire il lettore (una bella copertina? un bel titolo? una sinossi completa ed attraente? bastano???), spingerlo a sborsare 15 euro o anche più (i libri degli esordienti solitamente non hanno un prezzo molto basso) per comprare un libro che è praticamente un mero salto nel buio, farsi conoscere, diventare "un nome".
Mi chiedo quanto basti il fatto che il libro sia veramente un buon libro. Perché se non si fa promozione, il libro non arriva lontano, e se non arriva lontano, non si saprà mai se sia un buon libro o meno. Dipende tutto da questo, quindi: da quanto si è bravi a farsi conoscere. Che tu dica d'aver scritto un buon libro non gliene po' fregar de meno a nessuno: devi dimostrarlo!

9 commenti:

  1. Come sono vere le tue parole.. però guarda, per quanto tu possa diffidare di fb ti assicuro che è un ottimo mezzo per farsi conoscere, non ci vedo niente di male. La promozione è fondamentale per un libro, certo la casa editrice deve fare un ottimo lavoro e dev'essere davvero brava, perché se fallisce la promozione, aver scritto un buon libro serve a ben poco! Un consiglio che mi sento di dare agli autori esordienti è di rivolgersi a un'ottima agenzia editoriale che sa come muoversi in questo mondo. Comunque, se hai bisogno di consigli o anche di promuovere il libro sul mio blog lo faccio volentieri! Baciii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del sostegno Chiaretta! Sarebbe un piacere vederlo recensito sul tuo blog! Ci sentiremo per accordarci ;) In quanto al resto, hai ragione, FB potrebbe essere un buon veicolo promozionale, ma non è l'unico, penso ci si debba impegnare al di fuori. A meno che non lo si usi nella maniera più giusta, ma io non riesco a "perderci troppo la testa" lassù! :(

      Elimina
    2. Figurati, sarebbe un vero piacere per me!! Sicuramente FB non è l'unico, hai pienamente ragione e bisogna impegnarsi su più fronti! Comunque in bocca al lupo cara!

      Elimina
  2. Dai dai...ke sarò tra le prime a comprarlo non appena uscirà tra gli scaffali di una libreria o del supermercato!!! Coraggio...non mollareeee!!!

    RispondiElimina
  3. Cara the princess, tu sei sempre carina e il tuo sostegno mi dà forza! :) Grazie di cuore.

    RispondiElimina
  4. Ciao! Il contatto con i lettori diretti è sempre importante, perchè chi dovrà decidere se leggere o meno il tuo libro potrà rendersi conto se ne vale la pena. Questo perchè il lettore diffida sempre, purtroppo, quando si tratta di autori sconosciuti. Io in primis devo ammettere che quando acquisto libri di solito scelgo quelli di autori che già conosco o mi faccio rapire da quelli che promuovono come super letti in poche settimane (e di solito di autori esordienti), ma è difficile che mi metta a cercare, tra gli scaffali, libri "silenziosi" e di cui non so proprio nulla.
    Io penso - presumo - che la casa editrice a cui ti sei affidata possa meglio indirizzarti e consigliarti.
    Io realizzerei un sito sul quale metterci l'incona di FB e magari anche Twitter e segnalibri da lasciare quà e là, con la copertina del libro, il titolo e una citazione dell'autrice (tua in questo caso).
    FB è Twitter sono ottimi canali per gli avvisi collettivi. Tipo se devi comunicare un appuntamento dove raggiungerti per promuovere il libro, oppure aggiornare chi ti segue su eventuali sviluppi di un secondo libro... etc. Insomma, sono più istantanei come discorso.
    Prendi ad esemplio Kinsella, che so ti piace tanto.
    Lei ha un sito e lì trovi l'inconcina per collegarti al suo FB. Infatti... e concludo, io seguo la pagina FB di Kinsella e Levy, due scrittori che mi piacciono un sacco e mi fa piacere quando, di tanto in tanto, scrivono o pubblicano loro foto personali o di incontri dove hanno parlato dei loro libri.
    Questo il mio pensiero! ;)
    Sto per scriverti in privato per chiederti alcuni consigli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, e il motivo per cui mi sono iscritta a FB è proprio l'"istantaneità" di cui parli, per creare eventi, roba del genere che mi servirà quando uscirà il libro e di cui tutti possano venire a conoscenza in "tempo reale". Comunque c'è davvero un gran bel da fare! Scrivimi, scrivimi pure, sarò più che felice di parlare con te o darti consigli!

      Elimina
  5. Ce n'è uno che proprio non bisogna sottovalutare, cioè il passaparola. Nulla è più potente di quello!
    Sono contentissima per te - scusa se te lo dico solo adesso ma eri sparita dai blog che seguo... ho provato a togliermi e rimettermi fra i followers, vediamo se serve... intanto vado a leggermi tutto quello che mi sono persa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non devi preoccuparti, sono contenta di averti ritrovata! :) Grazie del pensiero, incrociamo le dita e speriamo bene! :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) amore (5) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (1) Anteprime di libri (26) Arredamento e idee casa (1) arte (32) Artesottoilsole (1) Articoli (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (88) autori emergenti (30) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (2) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Città (6) Città del Libro 2012 (2) community (1) concorsi (5) Copertine di libri (1) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (135) cose strane (5) creatività (9) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (87) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (5) Emily Dickinson (1) estate (1) Estratti (2) eventi (7) Facebook (2) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (4) fotografie (33) Giardini fioriti (2) giochini (5) Giornale di Puglia (1) Giveaway (17) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (138) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (8) Inglese (1) Insegnamento (3) Inside Out (1) interviste (65) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) lavoro (1) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (3) Lecce (3) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (6) lettura (2) Lezioni di arabo (2) libri (146) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (10) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Narcissus (1) Natale (7) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (37) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (52) Parchi (1) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) Pollice verde (1) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (77) propositi di vita (41) psicologia (1) pubblicare (70) pubblicità (28) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (39) ricordi (11) riflessioni (53) risate (6) romanzi (8) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scrittura (8) scrivere (57) Scuola (6) Segnalazioni (26) Sei dove sussulta il cuore (9) Self-publishing (1) Sentimenti (1) Shaila (1) Simona Giorgino (21) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) StreetLib (1) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) The Pink Cafè (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (4) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) Verde (2) viaggi e partenze (20) video (6) vita (19) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog