Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10), "Sei dove sussulta il cuore" (nuovo romanzo, settembre 2017).

martedì 12 aprile 2011

Alcuni scatti

Le prime tre sono foto d'ispirazione perugina (scattate dal terrazzino da cui mi affaccio quotidianamente).
La prima ritrae un parco giochi catturato dall'alto, con un pò di zoom. Guardare un parco giochi dall'alto mi sembra come guardare dal presente il proprio passato: appare così piccolo e lontano! Questo mi ha ha dato ispirazione per la scelta del titolo "Bye bye childhood" (addio infanzia).

Bye bye childhood - S. Giorgino, 11/04/2011

Le due seguenti, invece, mi fanno pensare a gente di passaggio, che va lontano e che non conosceremo mai. Dal punto in cui mi trovo passa un treno ogni dieci minuti. Ieri, ogni volta che sentivo il preavviso del suo arrivo, mi affacciavo e puntavo la macchina fotografica per riprenderlo. Ne è venuto fuori questo, i primi due esperimenti. Avrò altre occasioni per rifare gli scatti! Tutti mi ricorderanno come "la fotografa dei treni" (non me ne lascio sfuggire uno!).


Far away - S. Giorgino, 11/04/2011

Far away again - S. Giorgino, 11/04/2011


E la successiva, invece, è stata scattata a Torre Lapillo (nel mio Salento).

Vanish - S. Giorgino, 02/04/2011

I miei scatti sono anche su

4 commenti:

  1. Brava! Mi piacciono un sacco le tue foto! Ma con che macchina scatti? Non dirmi che hai una comune compatta eh! Perchè io ho speso centinaia di euri per una nikon ponte tra compatta e reflex che quasi quasi non mi da gli stessi risultati! Anche se non ho ancora avuto tempo per studiare tutte le potenzialità.. ma tipo come hai fatto a riprendere il treno in corsa? E' un soggetto in movimento!

    RispondiElimina
  2. Grazie, sono contenta che ti piacciano!
    Guarda, mi sono appassionata di foto nell'ultimo anno e ho studiato qualcosina su un libro di fotografia digitale, ma più che mettere in pratica la teoria (non avendo adeguata macchina) lo faccio per istinto. Il fatto è che bisogna conoscere bene la propria macchina e di conseguenza tutto viene spontaneo (con diversi esperimenti si riesce anche a fotografare soggetti in movimento - ricercando appositamente quell'effetto "scia" di un soggetto che si muove). Io ho una semplicissima Kodac EasyShare M863 e la risoluzione purtroppo non è delle migliori (nella maggiorparte dei casi il "rumore" è ineliminabile), ma il fatto che tu mi dica che ti piacciono nonostante io usi una macchina "non professionale" mi fa molto piacere! Se avessi una macchina come la tua (l'ho vista sul blog, è stupenda!!!) mi sbizzarrirei ferocemente (rido). Secondo me il fatto è che ce l'hai da poco e devi prendere confindenza con lei, avrà sicuramente un sacco di caratteristiche da sfruttare!! Per esempio, mentre la mia è una comunissima digitale tutta automatica, la tua avrà senz'altro la possibilità del manuale (il ché vuol dire che puoi aprire o chiudere l'otturatore quanto vuoi tu, che puoi scegliere la modalità che preferisci, ecc., invece con una digitale già impostata praticamente non hai potere decisionale!!!). Spero di averne presto una come la tua! E' vitale! :)

    RispondiElimina
  3. Non sapevo infatti che anche le compatte avessero un minimo di queste funzioni! Io devo mettermi a studiare seriamente la mia, ovviamente ho un' infarinatura generale delle varie funzioni, manuale compresa, ma non ho ancora avuto modo di testare sul campo a dovere! Poi non so avevo sto pallino della reflex la mia invece è una via di mezzo (considera che costa 400 euri e che con le reflex il prezzo è il doppio!) ma alla fine non credo ne valga la pena se si impara ad usare bene la propria! Poi si sa che alla fine di tutto una bella foto la fa il fotografo e non la macchina...
    Tutto sta ad avere un po' di tempo, dannaciòn !

    RispondiElimina
  4. Guarda, avere una macchina buona è un aiuto, in assoluto, aiuta ad avere risultati di qualità (se le foto quassù le avessi fatte con una macchina professionale sarebbero uscite ancora meglio, anche perché in formato più grande si vedono i limiti della compatta - per esempio nella Far away), ma comunque concordo con te che quando si impara ad usare bene la propria macchina possono uscire dei bei lavori anche se non è una reflex o non costa 400 euri. Spero che un domani riesca ad averne una "professionale" ;)!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) amore (5) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (1) Anteprime di libri (26) Arredamento e idee casa (1) arte (32) Artesottoilsole (1) Articoli (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (88) autori emergenti (30) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (2) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Citazioni (1) Città (6) Città del Libro 2012 (2) community (1) concorsi (5) Copertine di libri (1) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (135) cose strane (5) creatività (9) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (87) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (5) Emily Dickinson (1) estate (1) Estratti (2) eventi (7) Facebook (2) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (4) fotografie (33) Giardini fioriti (2) giochini (5) Giornale di Puglia (1) Giveaway (17) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (138) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (8) Inglese (1) Insegnamento (3) Inside Out (1) interviste (65) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) lavoro (1) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (3) Lecce (3) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (6) lettura (2) Lezioni di arabo (2) libri (146) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (10) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Narcissus (1) Natale (7) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (37) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (52) Parchi (1) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) Pollice verde (1) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (77) propositi di vita (41) psicologia (1) pubblicare (70) pubblicità (28) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (39) ricordi (11) riflessioni (54) risate (6) romanzi (8) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scrittura (9) scrivere (57) Scuola (6) Segnalazioni (26) Sei dove sussulta il cuore (9) Self-publishing (1) Sentimenti (1) Shaila (1) Simona Giorgino (22) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) StreetLib (1) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) The Pink Cafè (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (4) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) Verde (2) viaggi e partenze (20) video (6) vita (19) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog