Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10).

domenica 30 settembre 2012

"Respiri di luna", l'opera d'esordio di Francesca Coppola

Ciao a tutti!
E dopo due interessanti interviste attraverso cui abbiamo potuto conoscere meglio Daniela Giorgino e Antonietta Agostini e le loro passioni per - rispettivamente - la pittura e i romanzi, oggi ho per voi un post dedicato alla POESIA.
Ebbene sì, non parlavo di poesia da un po' di tempo! Sebbene io mi sia lanciata sul sentiero dei romanzi, che amo con l'anima e in cui riesco a esprimermi in maniera completa e appagante, la poesia agisce su di me sempre con un certo fascino intramontabile. Ne ho scritte, sicuramente continuerò a scriverne e adoro leggerne.

Perciò, oggi presento con molto piacere la prima raccolta poetica di Francesca Coppola. La suggestività della sua raccolta è distinguibile sin dal titolo: Respiri di luna. E sembra evidente che Francesca abbia molto a cuore la "luna", dato che la parola compare spesso e volentieri qua e là nella sua prima opera, tra i titoli o tra i versi, oltre che sulla copertina ovviamente.

Vediamo brevemente chi è Francesca.

Francesca nasce in provincia di Napoli il 28 Novembre 1989. Attualmente frequenta la facoltà di Lingue, culture e letterature moderne europee presso l’Università degli studi di Napoli Federico II. Amante della musica, si dedica allo studio amatoriale del canto e della chitarra classica. La seguente raccolta poetica rappresenta il suo primo impegno in qualità di poetessa.


Ecco, "poetessa", è così che Francesca si definisce. Mi ha particolarmente colpito il fatto che abbia scritto "il mio primo impegno in qualità di poetessa". Se una persona si "impegna" a essere qualcuno o a fare qualcosa vuol dire che è certa di poterlo fare, che ha fiducia, che non teme minimamente la possibilità di sbagliarsi, di cambiare idea o di poter potenzialmente incorrere in una qualche deviazione. Sa di poterlo essere, e il motivo per cui lo sa è perché "lei lo vuole". Evidentemente tanto forte è la sua vocazione.


"Amo scrivere.." E non è una frase fatta, è l'autenticità del mio essere poetessa, è la profondità che mi permette di respirare. Attraverso i versi, riesco ad esternare me stessa, la luce che brilla in ognuno di noi.. Solo in tal modo posso farla splendere, e di tanto in tanto penso sia un peccato che un mezzo come il linguaggio, imperfetto ed inadatto, spesso non riesca ad esprimere pienamente l'ispirazione poetica, perfetta e sublime.."


Qui di seguito, invece, ecco come Francesca descrive la sua prima opera in versi, permettendo al lettore di pregustarne i primi sapori attraverso una "sinossi poetica" già di suo e consegnando le "chiavi di lettura" attraverso cui il lettore può comprendere più facilmente suoni, ritmi, significati. 

Respiri di Luna raccoglie liriche il cui tema dominante é l’amore, non solo verso l’altro sesso, bensì per quella che è la scrittura, la natura o per la migliore delle amiche. É un amore che si manifesta nelle sue forme più disparate: attraverso ricordi di passione e d’occhi.. Promesse di felicità.. Preghiere alla luna.. Amore in musica e amore oltre le bellezze terrene.. Una poesia che si muove fra storie giuste e sbagliate, che spesso feriscono o lasciano indelebili memorie. É oblio e cammino oltre il dolore, ispirazione consumata dalla sofferenza pronta a riaffiorare in notti di pelle e abbracci. Si tratta di un’antologia di versi dalla tecnica lineare e dalla cifra stilistica ondivaga, intrisi di essenza, tendenti ad un lirismo lunare (appunto) e a immagini sfumate e vivide al tempo stesso. La struttura simbolica e didascalica rende il carattere del lavoro significativo, nella forma e nella sostanza, dall’approccio elevato, forse distante, fino a soluzioni più definitive riferibili solo parzialmente alla sfera emotiva e interiore. Molte delle immagini riguardano una natura struggente, che sfocia in chiaro scuri ed esempi sognanti. Lo stile raffinato, dalle pulsioni liriche soffuse, fa si che il lavoro debba essere ragionato, non solo sentito. Richiede per questo una lettura attenta ed un esigente comprensione. Oltre l’amore, le tematiche affrontate, se dovessimo individuare le parole chiave sarebbero “tristezza”, “malinconia”, “vita”, che riescono a coinvolgere il lettore trascinandolo di tanto in tanto in scenari linguistici sperimentali. I ricordi e le esperienze dell’autrice, si trasformano in versi che viaggiano dall’ Italia al sud della Penisola iberica a Barcellona, dove trascorre sei mesi intensi e pieni di gioia di vivere. Sarà questa, nonostante la giovane età, una delle tappe piú significative della sua vita, che al ritorno in Italia la spingerà a collocare uno per uno i suoi componimenti nella suddetta raccolta . Non mancano i riferimenti alla musica, sua grande passione. Si evincono dal titolo stesso di “The waves”, famoso singolo di Elisa, presente in “Neanche quando mi fai male”, o dalla parte conclusiva di “Vedrai”, dove il destinatario della poesia viene apostrofato con le parole del singolo “You’ll see” di Madonna. Mediante le sue liriche, Francesca riesce ad esprimere la “necessità” della scrittura poetica, la pienezza che l’immediatezza della composizione restituisce all’animo ferito o morente, desideroso d’amore e pura voglia di vivere. É l’idea di una totalità esternata e riconquistata attraverso il verso, che nella realtà dei sentimenti viene a mancare a causa della sofferenza amorosa, dell’abbandono. Essa si sviluppa lungo l’intera opera offrendo un messaggio dal tocco chiaro e profondo: lasciarsi amare ma soprattutto amare l’altro come parte integrante di sé. Respiri di luna è quindi una raccolta di poesie, ma anche un’autobiografia e una voce che incita agli stati emozionali più estremi della mente, al viaggio fra le viscerali sensazioni del corpo e della coscienza, per conoscersi e perdersi nei rispettivi sguardi.


Ho sempre creduto che dietro a una poesia si nasconda un po' della sofferenza dell'animo umano. Ma solo "un po'", perché secondo me la poesia in realtà racchiude "gli estremi": la felicità e la sofferenza ai loro apici. La poesia racchiude quello che di più travolgente si annidi nell'animo di una persona, le esperienze più elevate che l'uomo possa vivere. Così, uno imprime nei versi tutto ciò che di più bello gli accade dentro, e di più brutto.
Francesca me ne dà una specie di conferma, scrivendo queste parole:

"Ho raccontato in versi molte delle mie esperienze.. Le ho volute immortalare, poiché sebbene alcune parlino di sofferenza, restano ugualmente indimenticabili.."

E una poesia, e tutte le poesie e tutti gli scritti sono come calici, penso io, in cui riversiamo una parte di noi, e più parti di noi, parti profonde, per poi berne il contenuto.
Perciò capisco bene quando Francesca scrive:

"In Respiri di luna, ho lasciato parte della mia anima..."

E' la parte più profonda del nostro spirito che spinge la nostra mano a scivolare su per il foglio...

"Respiri di luna" è la prima raccolta poetica di Francesca Coppola, pubblicata il 26 luglio scorso per la Arduino Sacco Editore, e vi invito a dare un'occhiata alla cliccatissima pagina FB, che conta quasi tremila iscritti!

Sono certa che quest'opera vi abbia incuriosito. Tornerò a parlare di "Respiri di luna" perché ne scriverò una recensione, la mia prima recensione di un'opera poetica: spero che potrò esserne abbastanza all'altezza. :)


Simona Giorgino






_________________________

Per un'anteprima/ una presentazione della vostra opera, scrivetemi: alamuna@gmail.com

venerdì 28 settembre 2012

Daniela e l'arte: vi presento Hanùl!

Ciao a tutti! 
Due interviste interessanti nel giro di poco tempo :)!

Stavolta ad essersi sottoposta alle mie domande è Daniela Giorgino [ehm, il cognome la dice lunga sul nostro grado di parentela :P] che ci parlerà della sua più grande passione nonché del suo lavoro: pittura, decorazione, restyling. 

________________________


Ciao Daniela, bentornata nel mio blog!
Sei stata ospite nel mio blog un'altra volta, esattamente era l'agosto del 2011 (cliccate qui per leggere la prima intervista), e avevamo già avuto il piacere di vedere qualcosa di tuo. Ora però so che la tua attività si è ingrandita, ti occupi di molte altre cose e, ovviamente, come credo accada un po' a tutti gli artisti, il tuo stile si è evoluto. Ti ritrovi in questo? C'è stata un'evoluzione e, se sì, in che cosa e in che modo è avvenuta?


Ciao Simona e grazie di nuovo per avermi ospitata nel tuo bellissimo blog!
In un anno ineffetti sono stata travolta dalla mia passione in maniera ancora più "esasperata", facendo cadere nell'oblìo i miei poveri libri di giurisprudenza! A volte mi sento tanto in colpa per gli anni spesi all'università, ma ancora di più in colpa verso me stessa, per non essermi capita molto prima. Ma forse devi passare per forza da certe fasi per comprendere il " famoso senso della vita"...e tante situazioni, inclusa soprattutto l'università, mi hanno fatto approdare qui, dove sono adesso! Mi sentivo sballottolata tra un progetto e l'altro e quando riuscivo a realizzarne uno poi non mi entusiasmava più, e questo perchè non era quello che il mio cuore voleva! 
Sono stata travolta da un anno e più ormai a questa parte, e quello che più è mutato in me, oltre allo stile, è la mia voglia, ancora più forte, che non è solo una passione, un hobby per quando sono annoiata, ma è il mio lavoro, io lo sento così! 
Mi alzo la mattina e so già cosa devo e voglio fare e non m'importa delle chiacchiere inutili e distruttive della gente ( a dire la verità pochissime) perchè da sola io, adesso mi basto!
Prima cercavo l'approvazione della gente e la loro stima, e forse studiavo qualcosa che piacesse più agli altri per essere stimata e voluta dalla società. Adesso voglio quello che voglio io! Lo stile non è mutato. Nel senso che uno fa qualcosa nello stesso modo ma semmai sperimentando tecniche diverse, ma la firma o l'impronta resta sempre quella! Osservando i miei lavori, noto elementi comuni in igni cosa e questo mi piace perchè tutto deve essere diverso ma deve avere in sè il gene della propria madre! Lo stile che mi ha appassionato di gran lunga ultimamente è il liberty, grazie ad un lavoro che ho avuto il piacere di fare per un signore delle Marche appunto amante dello stile. Questi abat jour che vedete nella foto in basso sono delle variazioni su Mucha, un pittore cecoslovacco. E da lì ho pensato che mi rappresenti in pieno... amo queste vesti svolazzanti, a volte esageratamente svolazzanti... questi capelli lunghissimi e i fiori morbidi tagliati dal nero della pasta piombo a mò di "Tiffany"! E' lui lo stile che in quest'anno ho ritrovato!


Questa lampada [sotto] rappresenta il Sole, e i suoi colori sono caldi e accesi per dare l'idea di una lampada infuocata! Anche la donna qui è dinamica, energica!



Questa invece la Luna [sotto], colori freddi e la stessa donna è più pacata, seduta sulla luna bianca immersa tra le onde del cielo blu e quasi inghiottita dalle sue vesti!


Io adoro queste lampade...mi hanno fatto innamorare di questo stile e dei colori trapassati dalla luce nelle trasparenze del vetro!



Concordo, queste creazioni sono a dir poco mozzafiato! E so che ormai sempre più gente ti chiede di realizzare qualcosa di personalizzato. Qual è stato l'oggetto più richiesto finora? Che cosa hai realizzato con più frequenza?

Sì e sono contenta di questo perchè ho capito che le mie creazioni piacciono non solo a me e che presto posso dar voce a questo mio lavoro-passione in maniera più "concreta" realizzando finalmente la mia " Casa di Hanul" non solo virtuale insomma! ;) 
Bhe, l'oggetto che mi è stato più richiesto sono senz'altro le tegole dipinte a mano... vanno che è una meraviglia! 
In pochi mesi ne ho realizzate tante. Molte in tris, soprattutto le medie che rallegrano la casa e sono ideali in qualsiasi stanza!







E invece c'è qualcosa in particolare che tu preferisci realizzare, che ti piace fare di più, che ti permette di esprimerti pienamente?

Non saprei dirti un oggetto specifico, perchè la mia passione abbraccia tutta la pittura a largo spettro, quindi anche le decorazioni e il restyling di vecchi oggetti. Direi che è una grande emozione riportare in vita oggetti vecchi e dimenticati in soffitta, mobili e tutto ciò da cui può rinascere qualcosa! Mi piace riutilizzare le vecchie cose oppure utilizzarne parti ancora buone per creare qualcosa di nuovo! Questo fa esprimere me stessa in pieno perchè fa crescere la mia fantasia...
Questo lume che vedete nella foto in basso ad esempio è nato da parti diverse... il paralume è fatto di carta riso ambrata per dare luce calda e sopra ci ho attaccato fiori secchi profumati di quelli che si usano per profumare i cassetti della biancheria. La parte elettrica l'ho scovata in un mercatino dell'usato a soli 2 euro, e la base non è altro che il coperchio di un porta gioie tutto rovinato! E voilà, un lume del tutto funzionante che allieta le mie serate prima di addormentarmi! E' stata la mia prima creazione e quindi è sicuramente un pò rude!




Immagino sia emozionante ripensare alle prime creazioni, a quando si era alle prime armi, ma sempre trasportate dall'onda travolgente della passione. Come pensi che funzionino queste cose? Si può imparare a fare qualcosa con tecnica e costanza, o esiste un ingrediente "magico", insito, che permette la "creazione" e senza il quale è impossibile imparare un'arte a dovere?

La tecnica e i corsi aiutano chi non ha le basi del disegno o chi non ha mai preso un pennello nella sua vita ma ha comunque la voglia di imparare, questo certamente e sarei presuntuosa a dire il contrario! Ma voglio anche dire che certe cose devono uscire dal cuore, devono essere strutturate dalla mente e infine guidate dalla mano! Il cuore deve essere inondato di una passione senza eguali, deve essere più forte delle cattiverie della gente, la mente crea con la fantasia e la mano deve essere abbastanza ferma da fare ciò che la mente ordina! E' il corpo stesso che ti permette di creare e non solo la mente...tutta sei indirizzata verso una meta... VOLERE FORTEMENTE E PROVARE I BRIVIDI MENTRE SI CREA... questi sono gli ingredienti. Non ho frequentato corsi intensivi se non per capire i colori... ma ho sempre disegnato dall'età di 3 anni sulle vetrate del mio asilo, ho creato con la plastilina e con il das, ho dipinto rozzi quadri ma ho sempre fatto tutto questo e amato la storia dell'arte sin dalle scuole medie! Se hai una passione sfrenata sei guidata inevitabilmente verso quella meta in tutte le cose che fai!
Vedi quella sicurezza che non hai in altri campi, vedi la tua mano ferma e sicura scivolare tra le bianche pareti di una tela, e sai di essere nata per quello! Se poi la vita ti mette alle strette e sai di dover fare altro per mangiare, allora lo fai, ma non butterai tutto questo nel dimenticatoio come ho fatto io coi libri di giurisprudenza! Questa è passione e non c'è altro modo per descriverlo!




Mi trovi assolutamente d'accordo con tutto ciò che hai detto! La passione è quell'ingrediente fondamentale, che tuttavia non si può "apprendere" se non direttamente dal proprio cuore, da dove è nato. Ti solletica la fantasia e non ti lascia in pace finché non hai "dato" attraverso la creazione. Ed è vero, saremo anche un po' un "miscuglio" tra ciò che ci piace fare e ciò che spesso dobbiamo essere, ma tu come sempre ci insegni che si può anche essere ciò che ci piace, con un po' di pazienza e costanza. Per tornare al tema del tuo lavoro, sono curiosa di sapere qual è stato il complimento più bello che hai ricevuto sinora relativamente alle tue creazioni, quello che hai apprezzato di più.

Ah bhe tanti e sono davvero contenta di questo! Sicuramente il complimento più grande che spesso mi fanno tanto è "artista!...in realtà non mi sento tale ecco perchè arrossisco quando mi dicono che lo sono e poi l'ultimo di una ragazza che ha trovato i miei lavori "esageratamente belli", altri ancora che sono " versatile", ecco forse questo è quello a cui credo di più!!! ;)



Prima di concludere, vorrei ricordare ai lettori che non ti occupi solo di pittura e decorazione, ma fai anche restyling di mobili - come hai accennato un po' più su. Ci vuoi dire quali sono le tecniche che utilizzi di più, che cosa si può portare "a nuova vita" e in che modo lo fai?

Sì vero, mi occupo di restyling e decorazione di vecchi mobili o di mobili grezzi! Io sono appassionata di uno stile nato in America grazie alla designer americana Raschell Ascwell, lo " shabby chic" letterlamente " trasandato elegante". In pratica si tratta di uno stile che abbraccia non solo i mobili in sè ma tutto ciò che riguarda l'arredamento. E' uno stile che mette due mondi in contrasto, il mondo del vecchio e le forme dell'elegante! In occasione dell'arredamento della nostra futura casa, io e il mio ragazzo ci siamo innamorati a tal punto di questo stile che ho voluto imparare da me la tecnica girovagando per internet e mettendomi alla prova su vecchi mobili che avevo in casa. La prima cavia è stata una sedia dalle forme sinuose, poi più in là ho decorato in questo stile anche mobili di altre persone come questa credenza che vedete qui...


Questa decorazione consta di diverse fasi, dalla carteggiatura, alla prima mano di gesso, alla stesura del colore che vogliamo si intravedi, alla stesura del colore principale. In seguito si crea con la paglietta d'acciaio la scorticatura che vogliamo in base ai nostri gusti e infine dopo aver passato la finitura effetto opaco e cera, si passa la patina invecchiante del colore che vogliamo! Ancora dopo finitura e una passata di cera anti graffio! C'è tanto lavoro dietro se fatto a mano ed è per questo che in giro i prezzi di questi mobili sono esagerati!!!




In realtà quasi nessuno li decora più a mano e si utilizzano spray a compressione... io non amo "spruzzare" il colore, mi piace stenderlo e mi piace che si intravedi la pennellata perchè questa sarà utile nel momento in cui si passa la patina dopo, perchè è questa che insinuandosi nelle fitte pennellate, darà l'effetto del trasandato come lo shabby richiede! Lo chic lo darà l'arredamento e il contesto finale. Abbinabile anche allo stile d'arredamento "Vintage" regalerà ai vostri ambienti un'originalità e autenticità senza eguali!!!




Benissimo Daniela, direi che sei stata più che chiara ed esaustiva, e siamo felici di aver potuto conoscere alcune delle tue nuove creazioni! So che ne hai realizzate tantissime altre, e infatti vorrei invitare i lettori a fare un salto sulla tua pagina ufficiale di FB [cliccate qui per la pagina FB] che è sempre aggiornata con foto e novità!
Prima di salutarci, ti domando infine da dove deriva il nome che hai dato alla tua attività, HANUL.

HANUL è un nome scritto al contrario. Se leggete da destra a sinistra infatti leggerete Luna. La h è messa lì semplicemente per musicalità e per evitare strane " ambiguità" ;) !!!
Luna perchè sin da piccolina ho amato questa forma della mezzaluna come una matta a tal punto che la riproducevo sui banchi di scuola in continuazione, sui quaderni, dappertutto. Ho chiamato me stessa Luna in molte occasioni in cui mi presentavo ai maschietti!!!! la adoro perchè è dotata di un romanticismo e di una voglia di assoluto senza paragoni... sono cose a cui aspiro e che fanno parte di me. La Luna è romantica, sublime e suggestiva ed io la amo per questo!



Grazie per essere stata con noi e speriamo di poterti avere nuovamente ospite quanto prima, per parlare di qualche altra interessante novità!

Grazie a te di nuovo per la bellissima e lunga intervista che hai confezionato per me... sarò quando vuoi onorata ospite del tuo interessante e giovanissimo Blog!!! Ciao a tutti i tuoi lettori e non!




Pagina ufficiale HANUL su Facebook ---> http://www.facebook.com/pages/Hanul-Pittura-e-Decorazione/162309997189420



NON PERDETEVI IL GIVEAWAY IN ARRIVO DOMANI SULLA PAGINA HANUL: in palio premi realizzati da Daniela! :)






______________________________
Per rispondere a un'intervista, scrivetemi: alamuna@gmail.com



La simpatia tra le righe di... Antonietta Agostini!

E' con grande piacere che oggi ospito nel mio blog una simpatica autrice emergente. 
Lei si chiama Antonietta Agostini, è una ragazza solare che vive a Roma, ama scrivere e leggere e abbiamo già visto il suo nome sul mio blog perché di recente ho scritto una recensione per il suo fantastico romanzo "L'amore... All'improvviso" [leggete la recensione qui].
Oggi invece la conosciamo un po' meglio attraverso un'intervista!

________________________


Ciao Antonietta, benvenuta nel mio blog!
Conosco la tua rubrica e mi ha fatto piacere essere tua ospite in più di un'occasione. Infatti scrivi recensioni, pubblichi interviste e anteprime di libri... e devo dire che trovo molto bello questo modo in cui gli autori esordienti si aiutano a vicenda. Com'è nata l'idea di aprire una rubrica dedicata agli autori emergenti?


Ciao Simona, innanzitutto grazie per ospitarmi nel tuo cliccatissimo blog, e devo ammettere che lo sbircio quasi ogni giorno, perché l’adoro!
Inizialmente la rubrica era nata perché desideravo avere uno spazio tutto mio per scrivere quello che avevo nella mia piccola testolina, che viaggia sempre con la fantasia.
Poi, io sin da piccola oltre ad avere la passione per le scrittura, amo moltissimo leggere, così ho deciso di unire le mie grandi passioni, per far si che anche altri autori emergenti come me, potessero avere lì opportunità di far conoscere le proprie opere, perché è sempre difficile riuscire a trovare qualcuno che sia disposto a darti spazio se sei un esordiente, e soprattutto con onestà e professionalità.
Ad esempio alla mia prima pubblicazione, ho avuto molte difficoltà, non conoscevo bene il mondo in cui mi ero tuffata e non sapevo come far conoscere la mia opera, in più trovai una pagina su facebook che mi aveva garantito una recensione, così mandai una copia del mio libro, ma nulla, nessuna recensione e nessuna notizia. 
Così mi sono messa dalla parte di quelli che come me, molte volte si sono trovati smarriti senza sapere che fare e a chi chiedere ecc…e allora è nata l’idea di recensire e intervistare gli autori, perché solo così riusciamo a farci conoscere davvero.




Capisco perfettamente quello che intendi e come sai condivido appieno la pratica di "aiutarsi a vicenda", visto che molto spesso gli autori emergenti si vedono "sbattere porte in faccia". E a proposito di questo, visto che ormai da un po' di tempo ti occupi di autori emergenti, in che modo credi che un autore esordiente e quindi sconosciuto possa farsi conoscere a un pubblico abbastanza vasto? E' sufficiente aver scritto un'opera di buona qualità? Qual è secondo te l'ingrediente fondamentale (o gli ingredienti) affinché un esordiente possa raggiungere un successo discreto?


Secondo me un autore, esordiente o no, io parlerei in generale, perché molto spesso anche gli autori alle prime armi commettono l'errore di peccare di presunzione, e questa è una cosa che non dovrebbe mai accadere, perché il lettore ama le persone vere e poco montate. E molti purtroppo, peccano di presunzione anche solo alla prima pubblicazione.



Sì, la presunzione effettivamente non aiuta mai, neanche nella vita di tutti i giorni. Ma nel pratico, che cosa deve fare secondo te uno scrittore per far conoscere la propria opera? Cosa pensi, per esempio, delle presentazioni? In che modo dovrebbero essere organizzate affinché possano portare buoni frutti? Tu ne hai mai fatte o vorresti farne?

Le presentazioni aiutano molto, specialmente se sono documentate con foto e video, è il web infatti che aiuta moltissimo,la pubblicazione online di un video della presentazione da modo al lettore di vedere chi ha scritto il libro, il modo in cui l'autore si mette a confronto con le persone. Io ad esempio amo molto guardare i video su Youtube delle presentazioni e dei booktrailer. Di presentazioni ne ho fatta solo una ad essere sincera, tutta colpa della mia timidezza, ma ne sto organizzando alcune :)




Mi trovi d'accordo, il web è veramente una grande risorsa da sfruttare. E ti va di raccontarci un po' di questa tua prima presentazione? Hai presentato entrambi i tuoi romanzi o solo uno?


Ho presentato solo il primo, L'amore...Che gran casino, ma purtroppo la presentazione è stata un vero disastro, perché mi avevano dato un orario in cui la gente era a casetta a mangiucchiare e quindi c'erano pochissime persone, poi l'imbarazzo mi ha fatto prendere delle papere assurde, cercavo di parlare italiano corretto, ma alla fine la romanaccia che è in me è uscita fuori subito... quelle che sto organizzando invece, saranno più faticose perché dovrò presentare entrambi i miei romanzi, perché sono collegati.



Sei simpaticissima e mi piace un sacco il modo in cui riesci a non prenderti sul serio :) . A proposito dei tuoi romanzi, quindi, ci vuoi parlare un po' di loro? So che sono dei sequel, con una protagonista pasticciona di nome Marta...


Credo di non essere mai riuscita a prendermi sul serio :D . Comunque per quanto riguarda i miei romanzi, la protagonista principale è Marta, una ragazza molto dolce, fragile, sempre confusa che ha un difetto grandissimo, confonde l'amore con la passione ed è facile preda del tradimento. Ogni volta che è convinta di aver trovato il ragazzo giusto, distrugge quella storia perché si lascia andare tra le braccia di un altro. Ma lo fa semplicemente perché va alla ricerca disperata dell'amore vero, in un modo un sbagliato, ma credo sia quello il vero problema, perché non trova il ragazzo che la fa innamorare davvero.




Avendo letto l'ultimo romanzo, "L'amore... All'improvviso", trovo che il tuo stile sia abbastanza preciso, sicuramente risultato, oltre che della tua predisposizione alla scrittura, della tua grande passione per la lettura, che è fondamentale per la formazione di uno scrittore. Qual è il genere che preferisci leggere? C'è qualche scrittrice o scrittore che apprezzi più di tutti?

Leggere aiuta molto la scrittura infatti, apprendi cose nuove, a me ad esempio è stata di grandissimo aiuto per la scrittura, visto che leggo moltissimo da quando sono piccola, ho imparato molte cose, poiché per me la scuola è finita molto presto,ovvero ho frequentato solo le medie inferiori, e quindi non ho potuto continuare a studiare, ma l'italiano corretto nel parlarlo proprio, giuro non sono mai riuscita ad apprenderlo fino in fondo dai libri :D . Amo moltissimo Sophie Kinsella, Federica Bosco e (per me ovvio) il grande Fabio Volo, dico per me, perché comunque è uno scrittore molto criticato ma secondo me è un grande.




So che hai un anche altri blog oltre alla tua rubrica letteraria, se non ricordo male ne hai cinque in tutto, ma di cosa parlano? Come mai ne hai così tanti?


Ne ho per l'esattezza tre, sarebbero cinque ma due non li conto perché l'ho dati in prestito a due amiche...quelli che sono miei invece sono, uno per la rubrica, quindi un mondo che divido con altri autori praticamente casa mia è anche casa loro per me, poi ne ho uno dedicato ai miei romanzi, per farli conoscere e comunque lo aggiorno con dei video, le interviste e le recensioni che ricevono i miei libri, e l'ultimo è un diario diciamo, io amo molto scrivere un po' di tutto infatti su quel blog passo da un tema all'altro, tipo amore, ehm sorry ma anche sesso, o scemenze che mi vengono in mente, infatti gli ultimi post che ho pubblicato nel mio blog "Il blog di Antonietta Agostini", oggi non hanno neanche un senso...insomma se non scrivo sto male. La cosa che mi diverte di più è curare la grafica, sono una fissata cambio template e look al blog in un nano secondo.



Per concludere, non puoi assolutamente lasciarci senza averci detto qualcosa sui tuoi progetti futuri! Stai scrivendo un altro romanzo al momento? Hai intenzione di continuare a scrivere delle avventure di Marta o hai voglia di cominciare una nuova storia?

Progetti futuri, vediamo una fuga a Londra? No scherzo, vorrei continuare a scrivere almeno fino a quando le mie manine piccole non ce la faranno più a digitare i tasti del pc! Ho scritto già il terzo romanzo che parla di Marta, ma credo di pubblicarlo il prossimo anno, per vedere come vanno gli altri due prima. E poi, c'è già il quarto romanzo che ho terminato una settimana fa circa ed è una storia diversa, quindi nuovi personaggi, nuovi disastri, perché io amo scrivere storie complicate e credo che su quest'ultimo ho superato il limite...posso fare la risatina diabolica? ihihihihih... Ora è in fase di correzione e poi proverò a pubblicarlo con una Casa Editrice che stimo moltissimo, se l'esito dovesse essere negativo, comunque prenderò in considerazione di nuovo l''autopubblicazione, come ho fatto con L'amore...All'improvviso.



Devo ammettere di essere molto curiosa, a questo punto! Soprattutto per quanto riguarda il romanzo su cui ci hai tenuto a fare la risatina diabolica :D . Ti ringrazio Antonietta per aver accettato di rispondere alle mie domande, sei stata molto simpatica e spero di poterti avere ospite di nuovo sul mio blog in un'altra occasione!


Grazieeeeee per avermi ospitata nel tuo magico mondo e presto saprai di più su questo romanzo!





__________________________

Se siete interessati a chiedere informazioni e maggiori dettagli all'autrice direttamente, contattatela attraverso i suoi blog ai link di seguito riportati, così avrete anche il modo di concedervi la lettura di qualcuno dei suoi post interessanti e divertenti :)!


LA RUBRICA DEDICATA AI LIBRI ---> http://antoniettaagostini.blogspot.it/
IL BLOG DI ANTONIETTA AGOSTINI ---> http://diariodiunapiccolasognatrice.blogspot.it/
IL BLOG DEDICATO AI SUOI ROMANZI E ALLA SUA ATTIVITA' ---> http://amorechegrancasino.blogspot.it/








Per rispondere a un'intervista, scrivetemi: alamuna@gmail.com


giovedì 27 settembre 2012

Si riparte a partire dall'autunno...


Io con frangia! ^^
Ok. L'autunno è arrivato ma deve essersi perso in qualche meandro del tempo, altrimenti non mi spiegherei perché esco da casa e mi si appiccica la frangia alla pelle a mo' di topo morto. 
Eh sì, mi sono fatta fare la frangia! Ve lo avevo accennato in un altro post (ma siete matti? com'è che non vi ricordate di un dettaglio così importante??): aspettavo giust'appunto che passasse l'afa per tagliare la frangia, bella lunga e folta, in modo che possa fungere da perfetto nascondiglio per le sopracciglia in ricrescita. 
Ebbene, il mio progetto è iniziato: le mie sopracciglia iniziano a deformarsi abilmente. Obiettivo: infoltirle e migliorarne la forma.
Tuttavia, ho fatto la frangia in un mini-periodo in cui le temperature erano scese di molto, ma evidentemente era solo una tregua passeggera: l'estate sembra essere ancora tra noi e negli ultimi giorni la frangia non è stata sicuramente un buon rimedio al caldo! 

Ok, non ve ne po' fregar de meno.
Passiamo a qualcosa di ancor meno interessante :P: è stata una mattinata focosa. Per incontrare una docente dissoltasi nel nulla ho perso ben due ore. Fortunatamente, in queste ore - per ammazzare il tempo in attesa del suo arrivo che effettivamente poi non è avvenuto - sono capitata per-puro-caso-volutamente nel centro commerciale più vicino. Ma è inverno!!! Cioè, l'afa resiste al passare del tempo, ma nei negozi è arrivato l'inverno! Perché non me lo avete detto??? 
Stupenda sensazione, dunque, entrare nel primo negozio di abbigliamento e scoprirvi tanti maglioncini caldi, lanosi, sofficiosi e morbidosi. Maglioni lunghi da stringere in vita con un cinturone, come piace a me - una marea! Tra l'altro, i colori di quest'anno sono tra i miei preferiti. Navigare tra i toni del marrone, del bordeaux, del prugna, del verde, del giallo e del rosso non può che farmi piacere!
Reparto calzature e borse: un vero sogno! Ho incollato gli occhi su più di un modello. Borse camosciose, scarpe casual con tacco super comodo e prezzi accessibili: da ritornarci presto con apposita materia prima!

Ma, soprattutto, è da H&M che devo approdare quanto prima: non oso immaginare quanti bei nuovi arrivi!  So già che lì troverò tutto ciò che fa per me! Slurp, slurp!

Come al solito, quando arriva l'inverno ci si appropinqua - chi felicemente chi meno felicemente - a fare il famoso "cambio di stagione". Bene, anche io vorrei fare il cambio di stagione nell'armadio, ma... non ho l'armadio!! O_o 
O meglio: essendo io e il mio uomo superstiti di un trasloco, momentaneamente siamo dotati di un solo guardaroba: il mio. [Il suo è in arrivo]. Questo vuol dire che al momento sono costretta a condividere il mio armadio con le sue cose! Argh! [Solo una donna dotata di apposito uomo in casa può capire che cosa intendo]. Gli ho dovuto dedicare un angolino remoto del mio guardaroba - o almeno quello era il mio intento originale - ma le sue cose sono talmente voluminose che quell'angolino remoto si è ingrandito, ingombrando l'intero abitacolo! Non vedo l'ora di poter fare piazza pulita dei suoi capi e sistemarglieli nel suo guardaroba! :D
A ogni modo, io amo il cambio di stagione. Mi piace farlo, mi diverto sempre a rivedere le vecchie cose, a fare lo scarto di capi che non indosserò per certo con la speranza che possano poi venir sostituiti da nuovi acquisti... Mmh, sì, decisamente mi piace il cambio di stagione! ;)

Amore mio, se stai leggendo, non ti preoccupare, scherzavooooooo: ti ospito moooooolto volentieri nel mio armadiooooo ;)

L'autunno mi piace. E non solo per questioni che riguardano l'abbigliamento o la temperatura. Di solito, da qualche anno a questa parte, giungo un po' esausta alla fine dell'estate. L'estate è bella, ma adesso la vivo di più come una "pausa" dalla vita intera. Aspetto che l'estate passi per "tornare alla routine", un po' per tornare a vivere come sempre. Cioè, mi capita questa cosa anche se in realtà in estate non faccio nulla di estremamente diverso dal resto dell'anno! 
Per tornare alla mia "vita pratica" ho bisogno che arrivi l'autunno a tutti gli effetti. L'estate mi scombussola un po'.
Comunque sappiate che ho trascorso metà estate sui libri a sgobbare! Effettivamente, non si è trattato  di un'estate da "interruzione della routine", non ho fatto viaggi, non mi sono presa vacanze, niente del genere, eppure io "ricomincio" a partire dall'autunno... Voi no? :)

Simona Giorgino

martedì 18 settembre 2012

Presentazione del romanzo "Sono qui per te", di Paola Di Martino

Alice e Matteo sono migliori amici da sempre, legati profondamente da un sentimento forte. 
Inseparabili, fino al giorno in cui il destino sembra lanciare loro una sfida importante. 
Devono separarsi. 
Matteo è costretto a trasferirsi in un'altra città per lavoro e Alice in un attimo vede il suo mondo cadere a pezzi.
Ma una promessa, una piccola importante promessa sarà il filo invisibile che li terrà stretti l'uno all'altra. 
Mille saranno gli ostacoli, tante le nuove conoscenze ed esperienze che metteranno a repentaglio il loro rapporto e niente sarà più come prima. 
Il tempo cambierà tutto, cambierà loro stessi e i loro sentimenti, entrambi si ritroveranno a fare i conti con il loro "Cuore". 
Può veramente un'Amicizia trasformarsi in Amore o sarà solo una semplice confusione?
Ma soprattutto saranno in grado di capire la verità?


<<Cuore, smetti di tremare, non è a lui che devi i tuoi respiri...
Cuore smetti di soffrire, non è per lui che devi bloccare i tuoi battiti.
Cuore, smettila di amare, non capisci che sei davanti all'inferno?>>

_____________________________


Questa è la suggestiva descrizione di un libro che vado oggi a presentarvi. Si intitola "Sono qui per te" ed è stato scritto dalla giovane Paola Di Martino, una ragazza che crede moltissimo nel potere della scrittura e spera di poter fare di questa grande passione una possibile professione. 

Credo che quello scelto dalla Di Martino sia un tema che sa sempre attrarre e incuriosire, uno di quei temi  "intramontabili" che, anche se letti e riletti, trovano sempre il modo di affascinare, proprio grazie alla carica emotiva che sanno trasmettere. Questa sinossi, infatti, mi fa venire voglia di leggere il libro e, fortunatamente, avrò il piacere di farlo grazie alla recensione che scriverò non appena avrò "smaltito" quelle che la precedono. Inserisco quindi con molto entusiasmo il romanzo "Sono qui per te" nella cerchia dei libri da leggere e da recensire, e lo faccio con molto piacere perché, devo ammettere, sono abbastanza curiosa di tuffarmi in questa nuova lettura. 

Quando l'autrice mi si è presentata, ho subito captato la sua dolcezza e la sua sensibilità, oltre che il suo smisurato amore per la scrittura e la speranza sempre accesa che il "sogno" che ci accomuna possa diventare una favolosa realtà.
Io dico che questo è già un inizio e che bisogna continuare a sperare ma, soprattutto, a sognare e a volerlo, e rincorrere il proprio sogno sarà sempre più facile con un pizzico di tanta buona volontà, e perché no, un po' d'intraprendenza, quella che ci permette di "osare" senza avere paura di niente.

Ora vi lascio conoscere un po' l'autrice attraverso le parole che lei usa per una sua breve biografia.

Paola Di Martino nasce a Caltagirone, in Sicilia.
E' una ragazza di vent'anni che ha da poco preso la Maturità.
Vive con la sua famiglia, ama gli animali e in casa ne ha tantissimi. 
Scrivere per lei è come mangiare, come respirare, come camminare, le viene naturale, è una passione talmente grande che in futuro spera di poterla trasformare in una vera e propria professione.
"Sono qui per te" è il suo primo romanzo, per lei è molto importante e crede che in qualche modo attraverso il romanzo possa arrivare dritta al cuore dei lettori. 

Paola è ancora talmente giovane che ha davvero un sacco di tempo per costruire tutto quello che desidera! 

Il romanzo "Sono qui per te" è uscito molto di recente, il 20 agosto scorso, è stato pubblicato dalla Youcanprint e aspetta solo di essere letto!

_________________

Per avere più dettagli sul libro, sull'acquisto o per chiedere informazioni direttamente all'autrice, vi segnalo il link per raggiungere la pagina ufficiale del suo romanzo su FB. [Sono qui per te su Facebook]

Alla prossima e complimenti all'autrice!

Simona Giorgino





lunedì 17 settembre 2012

Recensione: "L'ultimo tramonto a Bangkok" di Luca Novello


Luca Novello ha decisamente una marcia in più. Non trovo altre parole con cui aprire questa recensione. L’autore ha saputo fare tante cose insieme in questa sua prova letteraria: ha saputo attirare l’attenzione del lettore sin dalle prime battute, ha saputo tenerla viva nei capitoli a venire, è inoltre dotato di una sensibilità davvero fuori del comune, dimostrando come un uomo possa decisamente allontanarsi da quella che è sfortunatamente un’immagine fin troppo comune e stereotipata del sesso maschile. Insomma, mi sembra che Luca Novello vada davvero al di là, toccando le note dello spirito.
Ho letto il libro nel giro di poche ore, in un unico pomeriggio, e niente e nessuno mi ha impedito di continuare a tenere gli occhi incollati tra le righe. Inoltre, è la prima volta che scrivo una recensione usando la prima persona e commentando in maniera diretta, rendendo la recensione più "amichevole" e quanto meno distaccata possibile, e forse è proprio per il desiderio di enfatizzare quanto io abbia apprezzato questo lavoro.  
Una storia appassionante, non meno di questo. Una storia che parla dell’amore – e, ripeto, dell’amore visto con gli occhi di un uomo, e se tendo a specificarlo è perché credo che siamo abituati a leggere l’amore scritto dalle donne, nei grandi romanzi rosa e sentimentali, di stampo prettamente femminile.
L’autore, a ogni modo, non parla solo d’amore, parla di qualcosa di più, sfiora corde emotive molto profonde e tocca temi che rasentano la spiritualità.
E' la storia di un uomo che sembra smarrirsi e perdere se stesso, proprio nella città – Bangkok – dove invece, in maniera del tutto imprevista, troverà qualcosa di estremamente forte che agirà su di lui con un potere nuovo e sconosciuto. Un uomo che si ritrova, dunque, e che ritrova tutto ciò che ha perduto. Una storia di flashback, di ritorni al passato, di intersezioni con il presente e di previsioni sul futuro. Una storia toccante e originale, che sa tenere con il fiato sospeso ed è in grado di stupire.
Non manca nulla, insomma, nel romanzo sentimentale scritto da Luca Novello e edito dalla 0111edizioni, anzi, probabilmente tra le sue righe si cela addirittura qualcosa di più: sta a ognuno di noi giudicarlo.
Ora, tornando a usare la prima persona, dico che io ho adorato questo libro a tal punto da inserirlo nella cerchia delle mie letture preferite. Mi propongo di rileggerlo ancora, e so già che sarà sempre come la prima volta.
Chiaramente, un’opinione del tutto personale, ma qualcosa mi suggerisce che non è impossibile che anche voi possiate apprezzare questa lettura!


Recensione a cura di
Simona Giorgino

_______________________

Ecco dove acquistare il libro con lo sconto del 15%. 

domenica 16 settembre 2012

Recensione: "L'amore... all'improvviso" di Antonietta Agostini



Romanzo rosa di grande attualità, “L’amore… all’improvviso” cattura l’attenzione sin dalle prime righe. La penna fluente e decisa dell’autrice rende scorrevole e piacevole la narrazione, arricchita di qua e di là con spruzzi di colore, battute, espressioni leggere e giovanili.
La protagonista del brillante romanzo è una ragazza semplicissima, potrebbe essere una di noi, o la ragazza della porta accanto. Titolare di una libreria, Marta è sempre in balia di pensieri, paranoie e incertezze sentimentali. È facile vederla naufragare in una storia d’amore e approdare, probabilmente, nelle braccia di un altro uomo. Forse Marta appare un po’ insicura, a volte sin troppo ingenua, e spesso sembra non conoscere bene perfino se stessa. Si perde in mille dubbi e si pone mille domande, cercando di trovare una risposta che l’aiuti ad auto-comprendersi. Perché si comporta così? Se lo chiede spesso. Perché commette sempre gli stessi errori? Cosa c’è che non va in lei? Eppure, sarà il tempo a darle la risposta che tanto cerca. Non c’è assolutamente nulla che non vada in lei. Può darsi, invece, che non abbia ancora conosciuto l’amore vero, è possibile che l’amore, per diventare forte e indistruttibile, abbia bisogno di fare dei lunghi giri, andare, tornare, rafforzarsi, prendersi un po’ gioco di lei. Ma il tutto vale assolutamente la pena, specialmente quando l’amore torna portando con sé una bella sorpresa.
Antonietta Agostini racconta l’amore con un tocco di vivacità e di semplicità che rendono il romanzo adatto a un pubblico vasto ed eterogeneo. Intorno al tema centrale, si snodano episodi e personaggi di diverso genere, ognuno dotato di un proprio carattere, descritto con minuzia, senza lasciare nulla al caso. La storia di Marta, così, si mescola a quella di altri personaggi, in modo competente, con penna certa e sicura e in uno stile condiviso da molta letteratura rosa contemporanea. Le amiche non sono comparse di cui non sapremo più niente nel corso della storia. La Agostini ci narra le loro vite con minuzia di dettagli, avvicendandole a quella del personaggio principale. Il risultato è un concatenarsi di eventi ed episodi che confluiscono in una simpatica commedia amorosa, in cui è possibile riscontrare verità che possono facilmente appartenere a tutti noi. Il sentimento è puro, schietto, vero, lo si tocca con mano, è il sentimento di una storia che sembra reale. E' facile dimenticare che si stia leggendo un romanzo, talmente forte è la tentazione di immedesimarsi nel racconto e nei suoi personaggi. Marta, quindi, altro non può essere che un personaggio autentico, nel quale tante lettrici possono rispecchiarsi. Non mancano i colpi di scena, che ci spingono a interrogarci sul seguito e tengono deste la nostra attenzione e la nostra curiosità.
Insomma, una buona seconda prova letteraria della promettente autrice romana Antonietta Agostini. 


Recensione a cura di
Simona Giorgino


_________________________
L'autrice cura anche una rubrica letteraria, vetrina per molti autori emergenti. Cliccate qui per accedervi.

giovedì 6 settembre 2012

Avete un banner del vostro blog?

Se avete un banner del vostro blog e vi va una vetrina in più in cui esibirlo, proponetemelo pure: lo valuterei e potrei potenzialmente inserirlo nel mio blog per "pubblicità" (specialmente se è pertinente con le mie attività). Fateci un pensierino e, se interessati, scrivetemi pure un'e-mail a alamuna@gmail.com. ^^



BUONA SERATA A TUTTI!

Simona

martedì 4 settembre 2012

Contest letterario "Valentine's Day"

Cari followers,

il blog La bottega dei libri incantati - che da oggi ho il piacere di ospitare sul mio blog con il suo bellissimo banner personalizzato - ha indetto un contest molto interessante, dedicato ai racconti romance e che si pone come obiettivo la realizzazione di un'antologia che raccoglie i racconti migliori e più votati tra quelli pervenuti. A capo di questa interessante iniziativa due mie "colleghe 0111" - Licio e Vany i loro nicknames, due giovani scrittrici-amiche che pubblicano romanzi insieme... che cosa assolutamente carina ^^. 

Per sapere di più circa il contest da loro organizzato, dovete assolutamente correre sul loro blog. Basta cliccare al seguente link e leggere il regolamento ^^ http://labottegadeilibriincantati.blogspot.it/2012/08/contest-letterario-valentines-day.html

Dolce notte a tutti!

Simona

Chi ha vinto il Giveaway "Jeans e cioccolato"?!

Ciao a tutti i cari followers. Comunico fugacemente anche qui sul blog che ho da poco pubblicato il NOME DEL VINCITORE del mio secondo Giveaway firmato "Jeans e cioccolato". Lo scoprite guardando questo video.

Non so se qualcuno di voi - i followers più veterani - ricordino questa estrazione in chiave comica, fatta in occasione di un mini-mini-giveaway indetto quando il blog era praticamente inesistente e contava ancora pochissimi iscritti. Ecco, avrei tanto voluto fare anche per questo Giveaway un'estrazione "tradizionale", con contenitore e bigliettini, ovviamente in maniera più "evoluta", servendomi cioè di strumenti meno demenziali :P (rido ancora al ricordo di quel contenitore per surgelare gli alimenti!). Stavolta avrei ripreso meglio l'evento, invece di mostrarvi soltanto le mie mani. Solo che mi mandava in tilt l'idea di dover ritagliare 244 bigliettini! E poi non possiedo un'ampolla di vetro e similari, e volevo decisamente evitare di ritrovarmi a estrarre il bigliettino da qualche pentola arrugginita :DD! 
Mi sarei dedicata a un'estrazione manuale, dunque, se mi fossi trovata in un periodo meno confusionario di quello in cui mi trovo. Sono infatti in fase preparazione esami e, soprattutto, sono reduce di un trasloco che mi ha praticamente prosciugato tutte le energie. Anzi, è già tanto d'esser riuscita a realizzare questo filmatino! 

Comunque, l'idea del video mi è piaciuta molto per diversi motivi. Mi piaceva l'idea di ringraziare "personalmente" tutte le persone che hanno partecipato al Giveaway e che hanno atteso con interesse il giorno dell'estrazione. I video, inoltre, permettono un'interazione più coinvolgente con gli altri, usare soltanto il sito random.org rende tutto troppo meccanico e freddo, il video secondo me ha reso tutto più amichevole. Inoltre, ci tenevo particolarmente alla trasparenza e a scoprire direttamente insieme a voi il nome del vincitore!
Dai, io mi sono divertita e spero ci saranno altre occasioni! ^^

Fra un paio di mesi, o poco più, potrei già potenzialmente aprire il giveaway firmato "Quel ridicolo pensiero" ,che è il titolo del mio secondo romanzo, in uscita a novembre. Copertina e anteprima sono in lavorazione. Non vedo l'ora che siano pronte per farvele vedere! 

Con questo è tutto e alla prossima! :)

Simona Giorgino


MODIFICA DELLE ORE 17:11 ---> Sono morta per le risate guardando il video dell'estrazione "in chiave comica" che vi citavo all'inizio! Non lo guardavo da più di un anno!! Mi ero dimenticata che fosse così scemo! Ahahaha, Dio.


lunedì 3 settembre 2012

ELENCO UFFICIALE Secondo Giveaway "Jeans e cioccolato"

Ciao a tutti i cari concorrenti che hanno deciso di partecipare al mio secondo Giveaway. In palio, come sapete, c'è UNA COPIA del mio primo romanzo "Jeans e cioccolato" con dedica. Ma vi anticipo che molto presto ne organizzerò un altro in occasione della pubblicazione del mio secondo romanzo, dal titolo "Quel ridicolo pensiero". Il libro esce a novembre, quindi nei prossimi mesi di certo aprirò un altro concorso simile! :)
Continuate a seguirmi, dunque! ^^

Ora veniamo a noi. Sono strafelice d'aver visto un'ampia partecipazione al concorso. Contiamo 244 concorrenti, e mi dispiace moltissimo per coloro che hanno cliccato "parteciperò" (parecchie decine) senza lasciare un commento e seguire le regole. Ho pubblicato delle comunicazioni al riguardo che probabilmente non sono mai state lette. E così, sfortunatamente, non li ho potuti conteggiare: per partecipare era necessario seguire tutte le regole.

Nei prossimi giorni, QUANTO PRIMA, mi dedicherò all'estrazione e la renderò subito nota.
Per il momento, prendete pure visione del vostro numero scritto accanto al vostro nome/nickname nell'Elenco qua sotto che è quello UFFICIALE. Dovrebbe essere impeccabile perché esce fresco fresco da un foglio di lavoro Excel :P che mi ha permesso di tenere il conto di tutti gli iscritti, ma se trovate degli errori, fatemi pure sapere su Facebook!

IN BOCCA AL LUPO A TUTTI per l'estrazione imminente!
A presto!

1 Ilaria Goffredo
2 Rosa Pezzuto
3 Veronica Notaro
4 Daniela Schirru
5 Grazia Cantalupo
6 Daniela Giorgino
7 Beate Marzano
8 Emanuela Congiu
9 Cosima Rovito
10 Francesca Loveredhair
11 Maria Luisa Di
12 Carmen Rossi
13 Barbara Reina
14 Skye Kumi
15 Kya Chan
16 Daniela Lenoci
17 Annalaura Cuscito
18 Enrica Arrigo
19 Marina Isceri
20 Rosita's La Tanita
21 Miku Bertuzzi
22 Federica Polizzi
23 Laura Valzy
24 Gocce Di Memoria
25 Simona Giveaway
26 Angela Iacoviello
27 Helena Lowlig
28 Anna Di Pasquale
29 Alessandra Pedone
30 Sophya Williams
31 Aurora Minuto
32 Caterina Mariposina
33 Claudette Giveawayer
34 Chicca Tamburrino
35 Kiara Pink
36 Adriana Costanzo
37 Giovanna Iademarco
38 Incantesimi di Fimo
39 Lucilla Lucy
40 Elisa Pagani
41 Deva Bigiotteria
42 Infinity Shop
43 Camomilla Venticinque
44 Cristina Bella
45 Agnese Casamassima
46 Lauretta Mezzapelle
47 Afrodite Cat
48 Federica Corvino
49 Tropicana Pezzera
50 Kotoko's Love
51 Marialice Pompili
52 Giovanna Marrone
53 Daniela Bellamolli
54 Jane Tempest
55 Maria Moccia
56 Teresita GT
57 Valentina Giannossa
58 Lucia Bari
59 Paola Gallo
60 Chiara Ciofolo
61 Rebecca Mais
62 Laimute Legaudaite
63 Claudia Cavenati
64 Harley QuiEnn
65 Anna Cascino
66 Laura Famcuore
67 Vitina Maio
68 Silvestro Barbara
69 Antonietta Martiniello
70 Stefy Ste
71 Vanessa Marylin Valdrighi
72 Camilla Milla
73 Gianna Fronteddu
74 Cecia Creazioni
75 Barbara Villa
76 Stefania Ferrante
77 Annamaria Proscia
78Vincenza De Angelis
79 Maria Esposito
80 Maria Crecy C
81 Alessia Fiorentino
82 Tania Tanietta
83 Proscia Maria
84 Giovanna Farruggio
85 Francesca Pozza
86 Serenella Medda
87 Maria Grazia Orlando
88 Giulietta Selvatico Selvatico
89 Antonietta Di Marino
90 Kikoenonsolo Adm
91 Stefania Savaia
92 Antonella Togato
93 Serena C.
94 Didona Didosa
95 Irene Puddu
96 Caterina Armentano
97 Fede Giveaway
98 Silvy Silvia Frau Etta
99 Vivona Pierangela
100 Ciro Formisano
101 Anna Giuri
102 Claudia Larizza
103 Giorgio Fulgione
104 Nunzio Bi
105 Daniela Cagnazzo
106 Anna Damiani
107 Alessandra Murgia
108 Deborah Dell'Olio
109 Arisu Franci Zan
110 Fabiana Dell'Anna
111 Daniele Riccio
112 Anna Punzo
113 Cecilia Formisano
114 Ana Baluta
115 Francesca Biondina
116 Teresa Di Gaetano
117 Francesca Ghiribelli
118 Giovanni Fulgione
119 Keylin Giveaway
120 Ursula Ansa
121 Riccioli D'oro
122 Rosa Mancino
123 Giovanna Riccardi Dolcebimba
124 Antonella Fazio
125 Jessica Malara
126 Rita Murgia
127 Froggy Landia
128 Marika Bianchini
129 Antonella Mantino
130 Victor Giach
131 Adriana Rinaldi
132 Sefora Bombaci
133 Flygirl Soldissimi
134 Maria Antinori
135 Baldo Sanfilippo
136 Enza Iozzia
137 Federico Adamo
138 Anna Iodice
139 Valentina
Ghisalberti
140 Nunzio Paduano
141 Lory Megale
142 Simona Minnie Giveaway
143 Svetlana Novojilova
144 Monica Cupaiolo
145 Anna Della Gaggia
146 Monica Andri
147 Fennicella Fanny Soldissimi
148 Luisa Pellegrino
149 Vale e Max
150 Simona Baldi
151 Genny Grease
152 Camerlengo Valentina
153 Anto Nella
154 Tecla Serra
155 Rosanna Carella
156 Rosario Cappello
157 Patrizia Pietrafesa
158 Mariella Polimeno
159 Francesca Traetta
160 Federica Montalto
161 Annarita Ardito
162 Jessica Maifredi
163 Angela Bello
164 Eleonora Verre
165 Anna Carulli
166 Raffaella Bovani
167 Vivian Darkbloom
168 Enrica Bastelli
169 Linda Bulgarelli
170 Giovanna Paduano
171 Daniela Di Pierro
172 Maria Larato
173 Francesco Picco
174 Annalaura Cuscito (SECONDO NUMERO)
175 Flora Borracci
176 Michela Giveaway Stew
177 Michela Giveaway Stew (SECONDO NUMERO)
178 Carmela Formisano
179 Nunzio Paduano (SECONDO NUMERO)
180 Anna Iodice (SECONDO NUMERO)
181 Santina Pocorobba
182 Giovanna Paduano (SECONDO NUMERO)
183 Solo Giveaway Original
184 Federica Di Folco
185 Francesco Piantoni
186 Amalia Fulgione
187 Laura Famcuore (SECONDO NUMERO)
188 Gabiella Pizzo
189 Lucrezia Scali
190 Roberta Lavezzi
191 Roby Giveaway
192 Sofia Giorgi
193 Donna Anna
194 Priscilla Darcy
195 Laura Mori
196 Carla Piro
197 Daniela De Sanctis
198 Ramotswe Precious
199 Antonietta Agostini
200 Paola Di Martino
201 Pamela Boiocchi
202 Alessandra Limido
203 Gra Zia
204 Sofia Rosi
205 Simona Dreamshandmade
206 Angela Rutigliano
207 Andrea Fazio
208 Denise Moretti
209 Elena Genco
210 Lucrezia Scali (SECONDO NUMERO)
211 Anna Rita Marcario
212 Maria Rosaria Speranza
213 Giusy Tutto Giveaway
214 Jessica Boiocchi
215 Dony Occhiogrosso
216 AriannaMeleleo
217 Reves et Champagne
218 Fabio Dentamaro
219 Elisabetta Michelin
220 Loredana Libralato
221 Riccardo Mir
222 Fabrizia Morello Crosetto
223 Elisabetta Miran
224 Cristina Ferrari
225 Rossella Paterno
226 Francesca Costanzo
227 Benedetta Macario
228 Deborah Imbiscuso
229 Stefania Protopapa
230 Donatella Stroppa
231 Gabriella Pizzo
232 Lidia Biuso
233 Summer Littlecupcake
234 Summer Littlecupcake (SECONDO NUMERO)
235 Trilli Li
236 Cinzia Renda
237 Mario Dal Santo
238 Tre Mendo
239 Angela Frascaro
240 Farfallina Laura Salidu
241 Loù Lori
242 Antonella Laganà
243 Shake Corner
244 Missy Prince



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (21) accessori dipinti a mano (9) acquisti (29) amore (4) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (2) Anteprime di libri (25) arte (33) Artesottoilsole (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (85) autori emergenti (27) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (2) Avvisi (2) Beauty (3) bellezza (5) benessere (3) Biennale del Salento (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (70) Chick-lit (2) Cinema (1) Città del Libro 2012 (2) community (1) concorsi (5) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (136) cose strane (5) creatività (7) curiosità (15) Desigual (7) di tutto e un po' (88) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (3) Emily Dickinson (1) Estratti (2) eventi (6) Facebook (1) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (4) fotografie (32) giochini (5) Giveaway (16) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (17) idee capelli (7) Il Blog (14) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (139) Il Salotto di Simo su YouTube (2) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (8) Inglese (2) Insegnamento (2) Inside Out (1) interviste (64) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (3) Lecce (2) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (6) Lezioni di arabo (2) libri (138) Link utili (1) Lo sapevate che... (7) lugubrazioni mentali (31) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (5) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Natale (7) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (39) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (49) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (79) propositi di vita (40) psicologia (1) pubblicare (68) pubblicità (28) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (39) ricordi (9) riflessioni (54) risate (6) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (2) Scrittura (4) scrivere (53) Scuola (4) Segnalazioni (25) Shaila (1) Simona Giorgino (13) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (76) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (3) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) viaggi e partenze (19) video (6) virus (1) vita (16) www.hanulstyle.com (3) YouTube (2)

Archivio blog